fbpx

Reggio, Oreste Romeo chiede un’ispezione ministeriale per “far luce su punti oscuri e ambiguità della relazione che ha portato allo scioglimento del comune”

Reggio Palazzo San GiorgioDi seguito riportiamo integralmente la nota diffusa oggi dall’avvocato Oreste Romeo, coordinatore provinciale di Reggio Calabria della lista “Scopelliti Presidente”: “Alla luce di quanto dichiarato dall’avv. Giampiera Nocera in ordine alle notizie riportate dalla stampa circa un poco chiaro coinvolgimento nella vicenda Finmeccanica del Presidente della Commissione di Accesso al Comune di Reggio Calabria, ed in relazione alle clamorose inesattezze ed ai macroscopici errori contenuti nella Relazione Prefettizia esitata nello scioglimento del Comune di Reggio Calabria, molti dei quali già  ampiamente accertati e provati in varie sedi, ci si appella alla rappresentanza parlamentare reggina ed alle altre autorità  che hanno a cuore gli interessi ed il futuro della città , affinchè si attivino per chiedere l’avvio di una ispezione Ministeriale che faccia luce sui troppi punti oscuri e le innumerevoli ambiguità  contenute nella cennata Relazione. Il mancato vaglio critico dell’organo giurisdizionale competente, poco persuasivo a norma degli art. 24 e 111 Cost.,  si presta, oggi, a ricostruzioni di eventi storici libere quanto ancorate ad errori posti a base della  incandidabilita’ di alcuni consiglieri, assessori e il Sindaco, e di fatto finisce inevitabilmente per incidere in qualche misura sull’agibilita democratica cittadina e sulle storie personali di chi si era messo a servizio della città  senza aver mai brigato con criminali a danno dell’interesse generale“.