fbpx

Reggio, Legalitalia – Il procuratore Lombardo a StrettoWeb: “la magistratura deve dimostrare di poter vincere le battaglie di legalità”

lombardoQuello del giudice Scopelliti è un ricordo importante, anche perchè ancora oggi dopo 22 anni non s’è fatta chiarezza sul suo omicidio, e invece è fondamentale dare risposte a crimini così gravi come quello“: parla così ai microfoni di StrettoWeb il procuratore Giuseppe Lombardo, sostituto Procuratore Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria a cui gli organizzatori del meeting hanno consegnato un premio speciale a fine serata.

Cosa significa una serata come quella di oggi?

Sono momenti importanti anche per noi magistrati, sono momenti di riflessione perchè la magistratura non è stata in grado di svolgere il compito che ha, e cioè quello di consegnare la verità alla gente. La vicenda-Scopelliti è emblematica, richiede un grande sforzo per dimostrare che la giustizia può vincere le sue battaglie“.

A prescindere da momenti del genere, che cosa significa essere al servizio dello Stato nel segno della legalità con il lavoro quotidiano, in una terra come la nostra?

E’ importante rispondere quotidianamente con il lavoro nelle aule di giustizia, come io ho sempre detto e sostenuto. Noi magistrati abbiamo una funzione pubblica importante, e dobbiamo fare fino in fondo il nostro dovere con provvedimenti giudiziari che inneschino processi virtuosi“.

Cosa pensa delle dichiarazioni del governatore Scopelliti sull’informativa della Squadra mobile di Reggio Calabria sui giornalisti che “fanno informazione in modo poco corretto”?

“Su questo non posso rilasciare commenti, innanzitutto perchè non ne so nulla, poi perchè penso che Scopelliti come ogni cittadino possa dichiarare e denunciare quello che pensa, poi bisognerà verificare tutto e capire cosa c’è di vero“.