Reggio, in manette l’uomo che ieri ha tentato di dare fuoco al pronto soccorso

Polizia_arrestoHa cosparso il pavimento del pronto soccorso degli ospedali Riuniti di Reggio Calabria con liquido infiammabile, con l’intenzione di appiccare il fuoco. E’ finito in manette un uomo di 63 anni, C.G., per quanto accaduto ieri. Dovrà rispondere del reato di detenzione di materie esplodenti. Ieri, intorno alle 16 e 45, i poliziotti hanno ricevuto una telefonata di richiesta d’aiuto. L’uomo, probabilmente stanco di aspettare il proprio turno al pronto soccorso, aveva deciso di dargli fuoco. Poco dopo essersi allontanato, vi era tornato munito di una tanica di benzina. Bloccato da un vigilantes e un’infermiera, l’uomo è stato arrestato e poi condotto agli arresti domiciliari nel reparto di neurologia degli ospedali Riuniti.