fbpx

Pentedattilo Film Festival, resoconto seconda serata

images 2La seconda giornata del Pentedattilo film Festival si è aperta nuovamente con la migliore cinematografia breve internazionale. A chiudere il film “Fiabeschi torna a casa” del calabrese Max Mazzotta che ha riscontrato una grande partecipazione in una piazzetta SS. Pietro e Paolo colma di gente. Un ottimo riconoscimento per il festival internazionale di cortometraggi promosso e realizzato dall’associazione Pro Pentedattilo e dalla Ram Film, che si avvale dell’aiuto logistico dell’Agenzia dei Borghi Solidali e del patrocinio e sostegno della Provincia di Reggio Calabria, Assessorato alla Cultura.
Dopo il successo della prima serata, c’era grande attesa per conoscere da vicino la straordinaria bravura dei tanti registi provenienti da ogni parte del mondo. I vari corti proiettati nel borgo hanno riscontrato una grande partecipazione fino a tarda notte. Pentedattilo ancora una volta ha rappresentato il punto cardine dove lingue e culture diverse si sono incontrati facendo diventare Pentedattilo il luogo d’incontro privilegiato per tantissimi autori e turisti.images
<>.
Intanto continua con grande successo il workshop diretto da Alessandro Ago, direttore del dipartimento Programming and Special Projects della USC con la numerosa partecipazione alle lezioni di registi internazionali.
Questa sera è previsto il grande finale con le premiazioni dei vincitori dell’ottava edizione. Piazza SS. Pietro e Paolo accoglierà questo momento tanto atteso che arriverà a coronamento di un evento che ancora una volta ha riscosso un successo e una partecipazione straordinaria.