Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Messina: truffa ai danni dell’Asp, odontoiatra condannata a risarcire 184mila euro

L’odontoiatra Maristella Zagami dovrà restituire all’Azienda sanitaria di Messina ben 184.000 euro, frutto di richieste di rimborso per prestazioni sanitarie, poi rivelatesi una truffa. La dottoressa, che fu arrestata e poi scarcerata nel 2011, e fu sospesa per un anno dalla professione, faceva firmare ad ignari pazienti delle ricette. E così, da una sola prestazione la Zagami ne avrebbe presentate all’Azienda fino a 15, tutte firmate dalla medesima persona. Ma alcuni pazienti hanno testimoniato che le cure certificate non erano quelle realmente eseguite. E sembra anzi che la dottoressa eseguisse interventi sbrigativi e superficiali, in modo che gli stessi pazienti fossero costretti a tornare.