Messina, Picciolo (DR): “servizio assistenza igienica ad alunni disabili è essenziale, chiusura è immotivata”

democratici riformistiDi seguito la nota di Giuseppe Picciolo, Capogruppo dei Democratici e Riformisti all’ARS, che interviene in merito alla sospensione del servizio di assistenza igenico personale agli alunni disabili che frequentano le scuole superiori della provincia di Messina:

Apprendiamo con sgomento che il servizio di assistenza igenico personale agli alunni disabili che frequentano le scuole superiori della nostra provincia rischia una repentina chiusura che appare ingiustificata oltre che immotivata.
Premesso che trattasi di un servizio essenziale, regolato dalla vigente normativa in materia, e pertanto dovrebbe essere erogato dalle Province almeno fino alla data della loro soppressione (prevista per il mese di dicembre 2013) e comunque fino alla “istituzione dei liberi consorzi” che sostituiranno le Province regionali come previsto dalla legge regionale n 7 del 27/3/2013.
Appare opportuno evidenziare che tra gli obiettivi di questo servizio c’è quello di garantire il diritto allo studio e la partecipazione del disabile a tutte le attività scolastiche, garantendo il bisogno primario alla mobilità della persona diversamente abile. 
Si tratta di principi fondamentali garantiti dalla legislazione vigente e sanciti dalla nostra carta costituzionale che non possono essere oggetto di tagli indiscriminati o, peggio, erroneamente trascurati per “un’improvvisa” dimenticanza di copertura economica.
Inoltre, cosa non di poco rilievo, in questo lavoro venivano impiegate circa 50 persone del nostro territorio che andrebbero, verosimilmente, a rimpinguare le fila già numerose dei disoccupati della nostra provincia.
Per le ragioni dette chiediamo un immediato intervento del Commissario della Provincia di Messina, Dott Filippo Romano, che ha dimostrato attenzione ed interesse ai problemi del territorio in questo breve lasso di tempo, affinché si renda portavoce del disagio cui sarebbero coinvolte le famiglie dei disabili e possa intervenire prontamente per fare chiarezza normativa ed ottenere, subito, le risorse economiche indispensabili per riportare un minimo di serenità agli assistiti ed ai loro parenti.
Il Gruppo dei Democratici e Riformisti, per mio tramite e dell’on. Marcello Greco, si impegna a far presente l’incresciosa vicenda al Presidente della Regione Sicilia e all’Assessore alla famiglia per chiedere un loro autorevole intervento, in questa particolare fase di transizione politica dell’Ente Provinciale cui andranno garantite al più presto le risorse minime essenziali in modo che episodi simili, anche in settori differenti, non si debbano ripetere a breve.