Messina: Piazza del Popolo, tra incuria e degrado

/

999436_411250935652966_481640098_nDi Graziella Maccarrone– Da anni l’associazione di Piazza del Popolo si batte per trovare soluzioni definitive contro il degrado che regna incontrastato in una dei luoghi più belli di Messina.
La celebre Piazza lo Sardo, più comunemente conosciuta come Piazza del Popolo, è una delle più importanti dal punto di vista storico-architettonica della città, firmata dal celebre architetto Ernesto Basile. Eppure sembra che nessuno, messinesi compresi, vogliano occuparsi della situazione di abbandono totale in cui versa, come testimoniano le foto.

La segnaletica stradale in molti casi è divelta o addirittura inesistente, scooter e automobili sfrecciano all’interno dell’area pedonale noncuranti dell’incolumità di pedoni e bimbi che giocano in piazza, nessuna manutenzione rivolta alle aree verdi, solo interventi sporadici da ditte di pulizie che spesso non hanno le competenze specifiche per la potatura delle essenze arboree, e le aiuole presenti sono ormai diventate ricettacolo di ogni tipo di immondizia.

Un vero peccato se si pensa che lì si trova la sede di “Gradiva Arte”, spazio autogestito da giovani artisti che attraverso varie manifestazioni culturali cercano di sensibilizzare i cittadini dando vita e colore alla piazza.

Coscienti che l’amministrazione Accorinti non può avere occhi dappertutto, un gesto di civiltà dovrebbe partire prima dallo stesso cittadino che, invece, spesso impunemente si permette di far ciò che vuole di Messina e dei suoi spazi; un grossissimo aiuto in questo senso potrebbe venire dalle forze dell’ordine per arginare questi fenomeni e, perchè no, magari installare un impianto di videosorveglianza contro i ripetuti atti di vandalismo verificatisi a piazza del Popolo.

La zona è un nodo viario molto importante per la città, rappresenta l’accesso alla corsia di accellerazione autostradale “Messina centro” e ai quartieri densamente popolati come Camaro, Bisconte, ai quali si sommano i plessi scolastici, Tribunale, Università, uffici privati e pubblici. Si rende dunque necessaria la presenza di Vigili urbani per gestire gli ambulanti e il traffico, per scongiurare fenomeni di abusivismo e di sosta selvaggia.

Molte le firme raccolte dall’associazione e altrettanto numerose le segnalazioni dei commercianti e degli abitanti di Piazza del Popolo, nessuna soluzione per la piazza più bella e allo stesso tempo più degradata d’Italia.