Messina, Libero Gioveni (UDC): “inopportuna chiusura al pubblico degli uffici del Dipartimento Patrimonio”

Libero GioveniIl sottoscritto Libero Gioveni, consigliere comunale, con la presente intende esprimere alle SS.LL. il proprio disappunto per l’incredibile e certamente inopportuna e inusuale decisione del Dirigente del Dipartimento Patrimonio di chiudere al pubblico per quasi 1 mese (dal 5 al 30 agosto, quindi con effettiva riapertura nella prima settimana di settembre) gli uffici di via Aurelio Saffi!

Atteso che un qualsivoglia ufficio pubblico non può essere “sbarrato” all’utenza per un periodo così lungo (perché ciò assumerebbe i contorni delle più classiche “interruzioni di pubblico servizio”) e posto, altresì, che si vuole in qualche modo comprendere la necessità di conciliare le esigenze della cittadinanza con quelle dei dipendenti che in questo periodo hanno certamente il diritto di sfogare le proprie ferie estive, di contro non si può assolutamente accettare che un Dipartimento così importante (quasi forse alla pari con quello dell’Urbanistica) debba chiudere le porte al pubblico, specie in un periodo così delicato in cui l’emergenza finanziaria di Palazzo Zanca passa anche e soprattutto dagli uffici di via Aurelio Saffi.

Sono certamente noti alle SS.LL., infatti, i tanti nodi da sciogliere in seno allo stesso Dipartimento che tra l’altro non dispone numericamente di quel personale idoneo a sbrogliare le tante matasse che, mi preme ricordare, passano dalla fondamentale dismissione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica ai sensi delle Leggi Regionali 560/93 e 43/94 e s.m.i., fino al recupero dei canoni di locazione pregressi nei confronti dei tanti assegnatari morosi che certamente creano un danno economico alle già asfittiche casse comunali, per non parlare poi della gestione dei canoni per l’occupazione del suolo pubblico.

Pertanto, in virtù di quanto sopra esposto, il sottoscritto consigliere comunale

I N T E R R O G A

le SS.LL. in indirizzo al fine di conoscere i motivi che hanno portato a questa drastica decisione del Dirigente del Dipartimento Patrimonio e se intendano valutare la possibilità di revocare questo provvedimento riaprendo al pubblico, anche solo un giorno alla settimana, gli importanti uffici di via Aurelio Saffi.

            Fiducioso in un benevolo accoglimento della presente, si porgono cordiali saluti.