Messina, Gioveni (UDC): “emergenza Tir e sicurezza viale Europa, che fine hanno fatto le verifiche statiche dell’impalcato?”

libero gioveniDi seguito la nota diffusa dal  Consigliere Comunale, Libero Gioveni – Questa Amministrazione non ha assolutamente colpe sulle negligenze o sulle inoperosità di altre in merito alla stabilità della struttura portante del viale Europa, ma dopo la conferenza di ieri del Sindaco Accorinti sull’annosa vicenda Tir in città e sulle eventuali soluzioni da adottare per fronteggiare l’emergenza viabilità – secondo il consigliere comunale Libero Gioveni il primo cittadino deve prima assicurarsi se un’arteria potenzialmente e “strutturalmente fragile” come il viale Europa sia effettivamente sicura!

Il consigliere dell’Udc che negli anni ha sempre chiesto con insistenza a Palazzo Zanca di effettuare le verifiche statiche dell’impalcato della centralissima arteria e dopo esserci riuscito ottenendo la costituzione di una “squadra di lavoro” formata da Comune e facoltà d’Ingegneria dell’Università di Messina, aveva presentato in passato diverse interrogazioni al fine di conoscere ufficialmente gli esiti di queste verifiche per renderle pubbliche alla cittadinanza a garanzia della pubblica sicurezza!

Ma di questi risultati non c’è stata mai ufficialmente traccia, nonostante Gioveni avesse prodotto anche in data 9 luglio 2011 delle foto inedite che immortalavano il degrado strutturale del sottoimpalcato e nonostante, altresì, il verificarsi di numerosi campanelli d’allarme che l’arteria avesse prodotto nel tempo attraverso i diversi cedimenti della carreggiata!

L’esponente Udc ricorda anche di essersi fatto promotore nel richiedere l’istituzione, solo ed esclusivamente per il viale Europa, di un “tavolo per la sicurezza” che potesse essere costituito da tutti i soggetti preposti a garantire la pubblica incolumità e l’ordine pubblico nell’arteria e dintorni (Comune, Università, Genio Civile, Consiglio Circoscrizionale e Polizia Municipale), ma anche per la creazione di questo possibile nuovo soggetto che potesse monitorare l’arteria prevenendo rischi non se ne fece nulla!

Per questi motivi Gioveni, cogliendo certamente come positive le intenzioni di ieri del Sindaco Accorinti di porre fine ad uno “scempio ambientale e viario” causato dall’opprimente presenza dei Tir in città, torna adesso a chiedere la giusta e doverosa attenzione per la sicurezza sul viale Europa, attraverso, in questa prima fase:

  1.   il rispetto delle fasce di interdizione ai Tir;
  2.   una maggiore presenza della Polizia Municipale;

(e soprattutto)

  1.    un’indagine conoscitiva e definitiva delle verifiche statiche della struttura portante effettuate nel sempre più martoriato viale Europa.