Messina, emergenza rifiuti: stamattina vertice Trotta – Accorinti – Signorino – Ialacqua

discarica mazzaràIn merito alla chiusura della discarica di Mazzarrà S. Andrea e alla conseguente emergenza rifiuti, il prefetto di Messina, Stefano Trotta, ha incontrato stamani il sindaco, Renato Accorinti; il vicesindaco, Guido Signorino; l’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua; e il commissario liquidatore di MessinaAmbiente, Armando Di Maria.

A conclusione dell’incontro l’assessore Ialacqua ha dichiarato che “abbiamo illustrato al prefetto Trotta le strategie attuate in queste settimane, dal nostro insediamento ad oggi, e posso assicurarvi che il problema non era mai stato affrontato in questi termini. Abbiamo illustrato l’assunzione di responsabilità per estinguere i debiti del comune di Messina nei confronti dell’Ato 3, utilizzando il fondo di rotazione messo a disposizione dalla Regione Siciliana. Avviato anche verso la soluzione l’annoso contenzioso tra Messinambiente e Ato 3; infine ci siamo confrontati con soggetti pubblici e privati per tracciare le linee guida di una nuova politica di gestione dei rifiuti, che si identifichi nella strategia dei <rifiuti zero>. E’ assurdo, però, che – ha proseguito Ialacqua – proprio adesso l’avviamento di un percorso virtuoso venga interrotto da un’improvvisa e imprevedibile chiusura della discarica di Mazzarrà. Facciamo appello all’orgoglio e al senso civico dei messinesi di sostenerci in questo percorso, rispettando gli orari di deposito dei rifiuti, attuando immediatamente la raccolta differenziata e utilizzando al massimo i cassonetti e le isole ecologiche, per fronteggiare l’emergenza venutasi a creare a ridosso di un evento religioso come la Vara e i Giganti fortemente sentito dalla nostra comunità. Dalla Ragioneria generale oggi sono state accertate nuove risorse economiche per fronteggiare l’emergenza di liquidità. In tal senso – ha concluso l’assessore all’ambiente – sono fiducioso che l’incontro di oggi pomeriggio in Prefettura possa definitivamente sbloccare la situazione, anche se l’emergenza rifiuti è già in atto e potrà ormai essere risolta nel giro di qualche giorno”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE