Messina, debiti Ato: bisogna fare in fretta

discarica mazzaràSarà ancora emergenza rifiuti? Speriamo di no. Come abbiamo già anticipato qualche giorno fa (vedi articolo) l’amministrazione comunale sta facendo di tutto per poter risolvere la questione rifiuti ed appianare i debiti Ato attraverso l’accesso al fondo di rotazione messo a disposizione dalla regione Sicilia. L’assessore al bilancio Guido Signorino e l’assessore all’igiene Daniele Ialacqua già nei giorni scorsi, accompagnati dal portavoce del Megafono Giuseppe Ardizzone, hanno incontrato il direttore generale del dipartimento rifiuti Marco Lupo il quale ha spiegato loro la procedura. Dunque, in merito alla risoluzione definitiva dei debiti Ato, il Comune ha delle buone possibilità, ma i tempi sono stretti, i milioni da restituire sono tanti, e c’è comunque da superare lo “scoglio” del Civico Consesso chiamato ad approvare la delibera che la giunta sta preparando insieme al prospetto del Piano di Rientro.

Detto ciò, i creditori, nonostante lo sforzo dell’attuale amministrazione, tornano alla carica. Nello specifico, il presidente di TirrenoAmbiente Antonio Crisafulli ha inviato una lettera al sindaco, al prefetto, all’assessore regionale e al dirigente regionale dei settore, all’Ato Me 3 e alla Procura della repubblica, specificando che il mancato incasso degli importi provenienti dal fondo di rotazione comporterebbe l’impossibilità di ultimare gli interventi necessari per garantire la continuità dello smaltimento dei rifiuti nell’impianto di Mazzarrà S. Andrea già da domenica prossima. Di fatto, in piena estate i messinesi potrebbero trovarsi a dover affrontare l’ennesima emergenza rifiuti.

Cosciente dell’impegno messo in atto della giunta Accorinti, il presidente di TirrenoAmbiene Crisafulli, attraverso la sua nota prova a “spingere” la politica cittadina e regionale affinché si possa finalmente mettere una parola fine ad un accumulo di debiti che rischia di affossare palazzo Zanca.

Insomma, il messaggio appare molto chiaro. Il tempo è quasi scaduto e la soluzione è a portata di mano….fate in fretta!