Legalitalia: tragedia sfiorata a Cannitello per il maltempo, annullato il concerto della fanfara dei carabinieri

saettUn violento nubifragio ha colpito ieri sera l’area dello Stretto di Messina, e quindi anche il villaggio del Meeting Legalitàlia che era stato allestito sul lungomare di Cannitello Villa San Giovanni.
Poco dopo le 21.00 una vera e propria “bomba d’acqua” si è abbattuta sul nostro villaggio, rovesciando in pochi minuti una quantità impressionante di pioggia, accompagnata da centinaia di fulmini e violente raffiche di vento che hanno divelto ed abbattuto la pesante struttura metallica del palco, alta circa dieci metri. Per fortuna sia i tecnici che i ragazzi del movimento Ammazzateci tutti che stavano operando nei pressi sono riusciti a mettersi in salvo, anche perché invitati a mettersi al riparo dai responsabili del Meeting alle prime avvisaglie del nubifragio. Parte della pesante struttura si è abbattuta su un furgone, danneggiandolo nella parte superiore.
Il forte vento stava per danneggiare seriamente tutte le altre strutture tecniche e logistiche del villaggio, ma il generoso e coraggioso intervento di tutti i ragazzi insieme ai responsabili della fondazione Antonino Scopelliti, che hanno messo tutto in sicurezza, ha impedito che i danni assumessero ben altro rilievo.
Sul posto sono accorsi immediatamente tutti gli amministratori comunali con in testa il sindaco Rocco La Valle, che si sono prodigati con prontezza a soccorrere le persone in difficoltà e ad attivare il personale comunale per i primi interventi urgenti.
Grande amarezza ha espresso il Maestro M.llo Marco Smarra, direttore della Fanfara dell’arma dei Carabinieri, che avrebbe dovuto tenere un concerto nel corso della serata, evento ovviamente annullato per le impossibili condizioni meteorologiche.
Comunque per fortuna nessun danno alle persone.