fbpx

Inarrestabile Tony Cairoli! Arriva il 7° titolo mondiale, 5° consecutivo in MX1

Tony_CairoliÈ l’indiscusso re del motocross internazionale, è il pattese Tony Cairoli, che ieri in Inghilterra ha stravinto il quinto titolo mondiale consecutivo di MX1, la classe regina. Cairoli poteva limitarsi ad un undicesimo posto, se il suo diretto concorrente, il belga Desalle, avesse vinto la prima manche. Ma il siciliano ha voluto vincere come si conviene: è partito dalla seconda posizione, proprio dietro a Desalle, ha tampinato l’avversario per un po’, poi ha “messo la freccia” ed è passato in testa, posizione dalla quale nessuno è più riuscito a schiodarlo.

Cairoli 7 come i Re di Roma, questo lo slogan della vittoria, ideato da Jill, la fidanzata del campione. Tony ha regalato quindi un altro strepitoso successo a sé stesso e all’Italia, forte del collaudatissimo team De Carli e della sua eccellente moto KTM. Nel mirino ora c’è Everts, che nel motocross ha conquistato ben 10 titoli. Ma siamo sicuri che Cairoli non si farà intimidire da questa sfida.

tony_cairoliSono felicissimo per il settimo mondiale. E’ stato bellissimo come sempre arrivare al traguardo ed essere festeggiato dal team e da amici e parenti. Fantastico riconfermarsi campione del mondo”, ha affermato Cairoli, subito dopo la vittoria. “Ringrazio la KTM, Il team De Carli e tutti quelli che mi supportano. Volevo vincere la manche e ci sono riuscito e mi sono divertito. La pista era difficile cosi’ prima ho studiato la pista, poi ho agganciato Desalle e l’ho passato”.

Il pilota è stato però sfortunato nella seconda manche, dove è stato costretto al ritiro per un guasto elettrico: ”Sono dispiaciuto per la seconda manche manche, ma sono le corse. Sono scattato bene, ho cercato subito di spingere, ma poi ho avuto un problema elettrico. E così sono scivolato dopo poche curve perché si è spenta. Pensavo fosse un problema temporaneo, invece si è ripresentato con insistenza e alla fine mi sono dovuto ritirare. Peccato”.

Cairoli è comunque soddisfatto del risultato ottenuto, e guarda già avanti: “Questo mondiale si aggiunge agli altri e ogni titolo ha un sapore particolare ed e’ sempre bellissimo vincere. Adesso mi concentrerò per l’ultima gara della stagione e per il Motocross delle Nazioni”.