fbpx

Immigrati, somali raccontano: “Due morti tra cui un bimbo”

images Due migranti, uno dei quali un bimbo in tenera eta’, sarebbero morti durante la traversata tra le coste nordafricane e la Sicilia. Lo hanno riferito, una volta giunti a Lampedusa, i 103 somali soccorsi in nottata prima dal motopesca Atlantide e successivamente dal pattugliatore Libra della Marina Militare. I 103 somali, tra cui 29 donne una delle quali incinta, erano su un gommone alla deriva nel Canale di Sicilia che e’ affondato subito dopo che il peschereccio li ha recuperati. I naufraghi, trasbordati prima sull’unita’ della Marina e successivamente su una motovedetta della Guardia Costiera, sono apparsi molto provati. Sono stati gli stessi superstiti a raccontare delle due vittime, i cui corpi sarebbero stati abbandonati in mare. Tra di loro anche la mamma del bimbo, che aveva circa sette anni; la donna, ancora sotto shock e con lo sguardo perso nel vuoto, non e’ stato in grado di rispondere alle domande dei soccorritori. Domenica scorsa altri 90 somali soccorsi nel Canale di Sicilia, una volta giunti a Lampedusa avevano raccontato che tre donne erano morte di stenti durante la traversata durata quattro giorni.