Il CIS della Calabria promuove “il bergamotto principe degli agrumi nella storia di Reggio Calabria”

per invitoVenerdì 23 agosto 2013, alle ore 21.00, presso il Chiostro della Chiesa di San Giorgio al Corso di Reggio Calabria, Loreley Rosita Borruto, presidente del Centro Internazionale Scrittori della Calabria promuove ”Il bergamotto principe degli agrumi nella storia di Reggio Calabria”. Relazionerà il Prof. Pasquale Amato, Docente di Storia contemporanea Università di Messina e Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria. Autore del Saggio “Storia del Bergamotto di Reggio Calabria” – Ediz. Città del Sole. Interverranno il Presidente del Consorzio del Bergamotto avv. Ezio Pizzi, il Direttore del Consorzio dott. Francesco Crispo e altre personalità legate alla realtà dell’agrume reggino unico al mondo. Per l’occasione saranno esposti prodotti di Aziende che operano nei molteplici settori in cui è possibile usare il prezioso Agrume reggino. Pasquale Amato ha ricostruito – mediante un felice intreccio tra storia locale e storia italiana, europea e mondiale – l’affascinante percorso di 4 secoli del prezioso Principe degli Agrumi, nato nei giardini di Reggio Calabria e tuttora coltivato in esclusiva mondiale nella ristretta fascia costiera che va da Scilla a Monasterace. Un agrume eccezionale, che s’è affermato nel mondo per la molteplicità dei suoi usi nell’arte della profumeria e della cosmesi, nella farmaceutica e nell’alimentazione. Un agrume unico, per il suo ostinato rifiuto a riprodursi in aree diverse dalla sua terra d’origine. Un agrume che ha prodotto e produce tante ricchezze, ma più per gli altri che per i suoi possessori. Lo storico Amato ha cercato le ragioni profonde, interne ed esterne alla società reggina, di questo sviluppo mancato. Le ha individuate e mirabilmente spiegate col suo stile brillante ed incisivo. E da intellettuale militante ha indicato anche le vie per riprendere il cammino, facendo tesoro della storia e partecipando direttamente, in prima persona, alle fasi più interessanti e costruttive degli ultimi venti anni di quella storia.