fbpx

Giudice Scopelliti, sottosegretario Berretta a cerimonia: “memoria stimolo per verità”

Sottosegretario Berretta alla commemorazione morte ScopellitiLa memoria deve servire da stimolo per ricercare con tutte le nostre energie verita’ e giustizia”. Lo ha detto il sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta, parlando davanti all’Albero Scopelliti, a Piale di Villa San Giovanni, in occasione delle celebrazione del 22/mo anniversario dell’ omicidio del sostituto procuratore generale della Corte di Cassazione Antonino Scopelliti, assassinato il 9 agosto 1991.

La figura del Giudice Scopelliti, il suo esempio, la sua onesta’, la solitudine del magistrato di cui lui stesso parlava – ha aggiunto – si sono trasformati in questi 22 anni in una leva importante che ha reso possibile l’emergere, anche in Calabria, di una societa’ civile organizzata e piu’ consapevole della necessita’ della lotta alla mafia”. Berretta e’ anche tornato sugli impegni che di recente ha assunto il ministro Cancellieri nella sua visita in Calabria. ”Dopo decenni – ha detto – siamo riusciti finalmente a chiudere la vicenda del carcere Arghilla’, dotando questa citta’ di un nuovo istituto all’avanguardia. Confermo l’impegno della riapertura a breve del carcere Luigi Daga e confermo altresi’ l’impegno del ministro Lupi e del ministro Cancellieri e dei relativi staff che proprio in queste settimane sono a lavoro per dare un esito positivo e un definitivo sblocco, con il reperimento delle risorse mancanti, al completamento del nuovo palazzo di giustizia”.

Il Mezzogiorno e la Calabria – ha concluso Berrettarappresentano uno degli ambiti di attenzione maggiore nell’ azione del Governo, soprattutto nel campo dell’amministrazione della giustizia. Sappiamo che il divario tra Nord e Sud su questo terreno e’ uno dei fattori di ritardo competitivo. Lavorare per un servizio della giustizia piu’ efficiente significa lavorare per lo sviluppo del Mezzogiorno”.