Giffone (RC): lite fra giostrai degenera in rapina, due arresti

pattuglia carabinieri controlli notturniDue persone sono state arrestate a Giffone, nel reggino, durante la festa patronale di “San Bartolomeo”. Si tratta di Giampiero Vescio, Gianpiero 35 anni, di Cutro (Kr), e del suo amico Maurizio, Bennardo, 28 anni, di Grimaldi (Cs). I due avrebbero malmenato un altro giostraio: V. A., 43 anni, di Arena. La causa della violenta lite e’ dovuta a dissidi e rivalita’, legati alla loro professione di ambulanti. I fatti sono accaduti in pieno centro cittadino, dove i protagonisti della vicenda avevano montato le loro giostre. I due arrestati, oltre a picchiare V. A., avrebbero infranto i vetri del suo autocarro e danneggiato parte della sua giostra, infine gliavrebbero sottratto il cellulare, per evitare che il malcapitato potesse avvisare dell’aggressione i Carabinieri. I militari della Stazione di Giffone, dislocati per le vie del paese, si sono pero’ accorti di quanto accadeva ed in pochi minuti, dopo aver ricostruito la vicenda, hanno arrestato i due giostrai, accusati dei reati di rapina, lesioni personali e danneggiamento aggravato. Al termine delle formalita’ di rito, i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del comando Compagnia Carabinieri di Taurianova, e sono stati tradotti presso la sezione distaccata di Cinquefrondi del Tribunale di Palmi, dove gli arresti sono stati convalidati.