fbpx

Coppa Italia, Reggina-Crotone 1-0: decide ancora Gerardi

Gerardi_Federico_RegginaCon lo stesso risultato di sei giorni, la Reggina accede ai sedicesimi di finale superando il Crotone. 3-4-2-1  per la formazione di Atzori che schiera Lucioni, Ipsa e Adejo sulla linea difensiva, De Rose, Colucci a e Barillà a centrocampo, Caballero e Fischnaller dietro l’unica punta Gerardi, solo panchina per Benassi l’ultimo arrivato in casa amaranto. Partono forte gli amaranto che già al quarto minuto si rendono pericolosi con una giocata di Da Silva che mette una palla invitante al centro per Fischnaller che di testa manda al lato. Reggina con il pallino del gioco, la squadra di mister Atzori attua un pressing asfissiante che permette a Colucci e compagni di recuperare immediatamente la sfera e riproporre per gli attaccanti.

Federico_GerardiRETE ANNULLATA
– Alla mezz’ora punizione dal limite per un fallo di mano Abruzzese, una gran botta di Colucci che viene respinta dall’estremo difensore pitagorico Gomis, Gerardi ribatte in rete, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco.

Finalmente si fa vivo il Crotone  con Bidaoui che salta due giocatori, ma il suo tiro viene neutralizzato facilmente da Baiocco. Reggina ancora pericolosa al 35° con Caballero che si invola sulla fascia e mette la palla al centro per Gerardi che manda alto. Predominio amaranto che qualche minuto dopo spreca un’altra occasione con Lucioni che non sfrutta un calcio di punizione battuto da capitan Colucci. In campo solo ed esclusivamente Reggina che recupera palla sulla trequarti con Fischnaller che potrebbe servire lo smarcato Gerardi, ma tenta il dribbling subendo fallo dal Cremonesi che viene ammonito. Sul susseguente calcio di punizione, un missile di Barillà non viene trattenuto da Gomis che sulla ribattuta compie un vero miracolo su Caballero ad un metro dalla linea di porta.
La prima frazione termina a rete inviolate, non cambiano le formazioni nella ripresa.
atzori
RETE – Al secondo minuto Reggina subito avanti con Gerardi che viene servito splendidamente in profondità da De Rose, a tu per tu con Gomis,  il numero nove amaranto non sbaglia.
Non si fa attendere la risposta del Crotone con Pettinari che da distanza ravvicinata si fa ipnotizzare da Baiocco che salva il risultato. Girandola di cambi nella Reggina, Louzada e Cocco prendono il posto di Gerardi e Fischnaller in assoluto il peggiore in campo, nel Crotone Torromino e Crisetig subentrano a De giorgio e Dezi
Sale in cattedra il Crotone che adesso schiaccia la Reggina nella propria metà campo rendendosi pericoloso ancora con Pettinari, ma Baiocco è attento. Atzori effettua anche il terzo cambio mandando in campo Dall’Oglio al posto dell’esausto Colucci che esce dagli applausi del pubblico. E’ evidente che con l’entrata in campo di Cocco, la propensione offensiva degli amaranto è drasticamente scemata.

OCCASIONE CROTONE
– L’Oreste Granillo trema al 38° quando Pettinari, il migliore dei suoi, semina il panico tra la difesa locale, mandando il pallone al fil di palo alla destra di Baiocco che può stare solo a guardare.  Forcing finale dei pitagorici con Baiocco che in uscita sventa l’attacco dei rossoblù. Nel finale un’occasione per la Reggina con Dall’Oglio che spreca malamente davanti all’estremo difensore del Crotone. Sedicesimi di finale previsti per il 4 Dicembre al Bentegodi contro il Chievo Verona esattamente come un anno fa quando un goal di Lucioni regalò alla Reggina di Dionigi gli ottavi di San Siro contro il Milan.

IL TABELLINO:

REGGINA (3-5-2) : Baiocco; Adejo, Lucioni, Ipsa; Maicon, Caballero, Colucci (33′ st Dall’Oglio), De Rose, Barillà;Fischnaller (18′ st Louzada), Gerardi (18′ st Cocco). In panchina: Zandrini, Benassi, Bombagi, Bochniewicz, Di Lorenzo, Contessa,  Condemi, Perrone.Allenatore: Atzori.

CROTONE (4-3-3): Gomis; Del Prete, Cremonesi, Abruzzese, Mazzotta; Dezi (19′ st Crisetig), Galardo, Cataldi; De Giorgio (19′ st Torromino), Pettinari, Bidaoui (33′ st Boniperti). In panchina: Concetti, Riggio, Prestia, Pasqualini, Tripicchio,  Leto. Allenatore: Drago.

Arbitro: Valeri di Roma 2 (Longo di Paola e Ciampi di Roma).

Marcatore: 2′ st Gerardi.

Note- Spettatori 3.400 circa, con una sessantina di supporters ospiti. Ammoniti: Cremonesi (C). Recupero: 0’pt, 3 st