Coppa Italia, Messina-Catanzaro: una sfida di altri tempi

acr messina curvaAlle ore 17:00 allo stadio “San Filippo” il Messina sfiderà in casa – nella terza e ultima giornata del girone P di Coppa Italia Lega Pro – il Catanzaro, formazione di prima divisione. Non si tratta certamente di una partita dal fascino avvincente, in quanto in caso di pareggio entrambe le formazioni avrebbero la certezza di qualificarsi, una come prima del girone, l’altra tra le migliori seconde. Ma la sfida tra le due compagini giallorosse rievoca bei ricordi e soprattutto palcoscenici più importanti. Ne è prova la risposta dei tifosi calabresi che hanno deciso di seguire in massa la formazione di Oscar Brevi in riva allo stretto per poter ritrovare i “rivali” storici biancoscudati.

Come detto, la sfida tra Messina e Catanzaro non promette certo spettacolo, in quanto entrambe le formazioni potrebbero semplicemente accontentarsi del pari. Di fatto, il tecnico dei calabresi, in vista dell’esordio nel campionato di Prima Divisione ha deciso di lasciare a casa tanti titolari.

Non è da meno mister Catalano il quale sembra intenzionato ad optare per il turn over. Al di là degli squalificati Cucinotta, Parachì e Siciliano, e dell’indisponibile Corona, potrebbero riposare sia Ignoffo e Guadalupi, entrambi a segno nella vittoriosa trasferta di Lamezia. Nell’ottica del nuovo modulo impostato dal tecnico di Massa San Giovanni, il 4-2-3-1 la formazione titolare potrebbe essere la seguente: tra i pali Lagomarsini, centrali di difesa Caiazzo e De Bode, esterni Bolzan e Silvestri, nel cerchio di centrocampo Bucolo e Simonetti, Costa Ferreira e Quintoni esterni alti, con Guadalupi ad agire dietro l’unica punta Chiaria.