Catanzaro, al via il bando di gara per la metropolitana

metropolitana catanzaroAl via il bando di gara di 145 milioni di euro per la metropolitana di Catanzaro. Secondo l’assessore alle Infrastrutture e lavori pubblici Pino Gentile a giorni verrà stipulato l’accordo”. Fissata la nuova scadenza per la metro di Cosenza.

“Metropolitana di Catanzaro, adesso è realtà. L’interesse verso la metropolitana leggera non riguarda esclusivamente la città capoluogo che ormai tende ad aprirsi verso l’area di Germaneto ma – evidenzia Gentile – considerate le notevoli caratteristiche del progetto, assume un’evidenza strategica per l’intera Regione. Infatti, quest’opera assicura il potenziamento dei trasporti in tutta la Cittadella Regionale che accorpa i servizi oggi dislocati su diverse sedi: tra Catanzaro città e Catanzaro Lido, il Campus Universitario e la nuova facoltà di Giurisprudenza, il nuovo Policlinico, (comprensivo di polo oncologico) e l’Azienda Ospedaliera. Rappresenta inoltre una realtà che deve necessariamente relazionarsi, oltre che con la parte antica di Catanzaro, anche con l’intera Regione attraverso l’importante snodo infrastrutturale rappresentato dalla nuova stazione delle Ferrovie dello Stato”.

“L’iter che ha portato alla pubblicazione del bando di gara è stato d’indubbia complessità anche alla luce della particolare situazione in cui si sono trovate le Ferrovie della Calabria che, pur nelle difficoltà finanziarie e strutturali, hanno avuto tuttavia un ruolo attivo nella definizione dei procedimenti amministrativi posti. In questo contesto ha avuto un importante ruolo il consigliere regionale Fausto Orsomarso, già delegato”.
Successivamente al trasferimento della proprietà sociale alla Regione Calabria, proprio allo scopo di uniformare ed accelerare le procedure di realizzazione della metropolitana di Catanzaro a cui si è aggiunta anche quella di Cosenza, il Dipartimento Infrastrutture ha avocato a sé le competenze per la realizzazione dell’opera già affidate alle F.d.C.

Intanto è già stato approvato il decreto che fissa la nuova scadenza per la presentazione delle offerte per la realizzazione della metro di Cosenza, ciò per consentire una maggiore partecipazione alle imprese interessate. Con decreto del Direttore Generale Ing. Giovanni Laganà, è stato nominato Responsabile Unico del Procedimento, l’Ing. Salvatore Siviglia attuale Segretario Generale dell’Autorità di Bacino.

“Ci si è mossi con grande rapidità – continua Gentile – e le azioni messe in campo dall’assessorato hanno consentito di raggiungere questo importante traguardo in tempi brevissimi, poiché il finanziamento dell’opera che usufruisce del contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), è stato assentito dalla Commissione Europea, soltanto lo scorso 22 luglio grazie all’impegno dell’assessore Giacomo Mancini”.
“La forte sinergia fra Regione, Provincia e Comune di Catanzaro si completerà con la sottoscrizione dell’accordo di programma tra le medesime amministrazioni per l’approvazione del progetto definitivo dell’intervento; ciò consentirà di avviare la progettazione esecutiva ed i lavori immediatamente dopo l’aggiudicazione. Nei prossimi giorni avverrà la stipula dell’accordo che, tra l’altro, avrà valore di permesso di costruire; in questo contesto, il consiglio comunale si è già espresso dando mandato al Sindaco per la stipula dello stesso. Per questo è stato meritorio l’impegno dell’assessore Domenico Tallini che ha sempre dimostrato interesse verso la realizzazione dell’opera”.

“A tale scopo – prosegue l’Assessore – con il Presidente Scopelliti abbiamo già acquisito la disponibilità di Sergio Abramo e Wanda Ferro alla sottoscrizione di questo importante documento. La scelta rivelatasi vincente di velocizzare le procedure per la cantierizzazione delle grandi opere, individuando come soggetto attuatore il Dipartimento, è stata condivisa dal Presidente Scopelliti. Tutto ciò ha consentito ai nostri uffici di muoversi su due direttrici distinte, la prima riguarda la costruzione della Cittadella Regionale (ormai in fase di completamento) e la realizzazione delle metropolitane di Catanzaro e di Cosenza le cui procedure di gara sono stare demandate alla Stazione Unica Appaltante guidata dal Generale Rizzo; la seconda, attiene al finanziamento di centinaia di opere pubbliche, i cui soggetti attuatori sono i Comuni e le Province. Queste direttrici se pur distinte, conclude l’assessore Pino Gentile, convergono verso un unico obiettivo: consentono di generare sviluppo e occupazione, finalità di non poco conto alla luce della particolare situazione attuale”.