fbpx

Castrovillari, verso una serata di beneficenza per la ricerca sulle neoplasie infantili

CITTA DELLA SPERANZA man70x100A tutela della salute dei più piccoli. “Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e l’organizzazione dell’ Associazione “Classe 1961 Castrovillari” il capoluogo del Pollino, sabato 24 agosto, vivrà un gemellaggio con la Fondazione “Città della Speranza” di Vicenza per una serata di beneficenza e raccolta fondi a favore dell’attività di ricerca scientifica nel campo delle patologie pediatriche con particolare attenzione alle malattie oncologiche dell’infanzia.”
Lo hanno reso noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, il consigliere comunale con delega alla cultura, Lucio Rende, e Antonio Stabile, quest’ultimo in qualità di presidente dell’Associazione “Classe 1961 Castrovillari”, ricordando che l’iniziativa prevede nel Castello Aragonese lo spettacolo teatrale “Italianeasi” di e con Saverio La Ruina e le musiche originali di Roberto Cherillo. “Italianesi” affronta uno spaccato di storia italiana oltr’Alpi, riguardante migliaia di nostri soldati e civili, rimasti prigionieri in campi di concentramento in Albania, vittime della dittatura instaurata subito dopo la Seconda Guerra Mondiale.” Nel soliloquio del bravo e pluripremiato La Ruina fatti di donne e di bambini, ma anche l’amara delusione di quelli che ritornando in patria si vedono trattati come appartenenti ad un’altra nazione.
“Una testimonianza” forte, diretta, sconvolgente per conoscere avvenimenti importanti che hanno segnato i destini di tanti uomini e donne in un momento particolare della loro vita.
Alla manifestazione di solidarietà saranno presenti anche il presidente onorario Andrea Camporese e Marco Sudiro del Consiglio della Fondazione “Città della Speranza”, nata nel 1994 con lo scopo di costruire un nuovo reparto di oncoematologia pediatrica nell’azienda ospedaliera di Padova e di sostenere la ricerca sulle neoplasie infantili. L’istituto di Ricerca Pediatrica “Città della Speranza” è stato inaugurato l’otto giugno 2012. E’ una struttura di oltre 14mila metri quadrati , di cui 10 mila esclusivamente dediicati ad attività di ricerca in grado di ospitare circa 400 ricercatori di tutto il mondo.
“Castrovillari- assicurano il Sindaco, Domenico Lo Polito, e il consigliere , Lucio Rende -anche in questa occasione tirerà fuori il suo cuore di città solidale dando prova della sensibilità ed attenzione verso i più piccoli e fragili.”