Carabinieri, ricordate a Palermo vittime strage Passo di Rigano

imagesSono stati ricordati oggi a Palermo i 7 carabinieri uccisi 64 anni fa dagli uomini del bandito Salvatore Giuliano nella strage di Passo di Rigano. Sul luogo dell’eccidio, in via Leonardo Ruggeri, si e’ tenuta una cerimonia per la deposizione di una corona di alloro ai piedi della lapide che ricorda i caduti. I militari stavano rientrando in citta’ dopo un’operazione anti banditismo, e il loro camion su investito dall’esplosione di una carica di tritolo. Vittime dell’attentato furono Giovan Battista Aloe di Cosenza, Armando Loddo di Reggio Calabria, Sergio Mancini di Roma, Pasquale Antonio Marcone di Napoli, Gabriele Palandrani di Ascoli Piceno, Carlo Antonio Pubusa di Cagliari e Ilario Russo di Caserta. Tra i presenti alla cerimonia,, con il comandante della Legione carabinieri Sicilia, generale Giuseppe Governale, i vertici povinciali dell’Arma, della Polizia di Stato, dell’esercito e della Polizia Municipale, rappresentanti della magistratura, il sindaco Leoluca Orlando, e l’assessore comunale alle Attivita’ produttive, Marco Di Marco. I caduti di Passo di Rigano, ha detto Orlando, “sono servitori dello Stato, eroi sconosciuti ai piu’, che abbiamo il dovere di ricordare con cerimonie come questa, ma anche nella vita di tutti i giorni. Deve essere chiaro -ha proseguito- che, anche se viviamo in un presente che e’ completamente diverso da quel preciso momento storico, se questa citta’ va avanti nonostante tutto, e’ perche’ tanti come loro hanno fatto e continuano a fare il loro dovere”.