fbpx

Capo D’Orlando (Me): lite in spiaggia tra venditori ambulanti, in manette un 43enne bengalese

manetteUn 43enne del Bangladesh è stato arrestato dai Carabinieri di Capo D’Orlando, in provincia di Messina, con l’accusa di tentata estorsione e perché sprovvisto del permesso di soggiorno. L’uomo, M.M., venditore ambulante di bigiotteria, ha iniziato un furioso litigio con due connazionali, anch’essi venditori ambulanti dei medesimi oggetti, perché questi ultimi occupavano un “settore” della spiaggia che il 43enne considerava di sua esclusiva competenza.

La lite ha preoccupato i bagnanti, che hanno allertato le forze dell’ordine. Giunti sul posto i Carabinieri hanno proceduto alla ricostruzione dei fatti, scoprendo che l’uomo, tra l’altro senza documenti di identità, non aveva nemmeno il permesso di soggiorno. È probabile che il 43enne cercasse di estorcere del denaro agli altri due bengalesi, per “permettere” che continuassero a vendere la loro merce nel medesimo tratto di spiaggia.