Calabria, il consigliere regionale del Pdl Fausto Orsomarso critica la Cgil

imagesIl Consigliere regionale del Pdl Fausto Orsomarso replica alla Cgil: “Quando ci siamo candidati sapevamo, come tutti gli italiani, che avremmo trovato una situazione tremenda, forse la più difficile della storia, piena di criticità frutto di decenni di cattiva politica, per cui la visione della Cgil, sindacato da sempre asservito a logiche politiche, stride palesemente con la realtà. Ci siamo rimboccati le maniche affrontando i tanti problemi – continua Orsomarso – ma, rispetto alle tante criticità del sistema sanitario, produttivo e industriale, ai vari tavoli non è mai stata avanzata una proposta da chi, per molti anni, e mi riferisco ai “capi” della Cgil calabrese, ha dovuto organizzare proprie rendite di posizione sindacali. Solo per fare un esempio, basta guardare come abbiamo trovato, gestito, riorganizzato e risolto la questione Ferrovie della Calabria, che riguardava e riguarda il presente e il futuro di 1000 famiglie. Se i signori della Cgil hanno deciso di fare politica si possono accomodare, ma tolgano via la maschera del sindacalismo di maniera e si confrontino con noi come opposizione politica. In particolare alla signora Gigliotti, forse un po’ frustrata per mancanza di visibilità nel suo partito, voglio dire in modo fermo che è da sciacalli porre nel confronto tra sindacato e presidenza della giunta regionale questioni avulse della nostra attività politica che hanno riguardato, seppur nell’errore, drammi umani e familiari su cui noi, per cultura e formazione, non siamo mai stati abituati a speculare. Allo sciacallaggio – conclude il Consigliere regionale del Pdl Fausto Orsomarso – preferiamo decisamente il confronto diretto e anche la critica dei liberi cittadini”.