Categoria: CALABRIANEWS

Bimbo ucciso da romeno su SS106, consigliere comunale su fb: “sono bastardi, via dall’Italia”

”Ennesimo episodio. Un bastardo romeno ha ucciso un ragazzino in Calabria. La Romania e’ la bestia nera dell’Europa x l’Italia. Chiudiamo le porte e rispediamoli a casa TUTTI”. A postarle sulla bacheca di Facebook per commentare l’incidente avvenuto sabato scorso in provincia di Catanzaro nel quale ha perso la vita un 12enne investito da un Suv alla cui guida era un giovane romeno a cui a gennaio era stata sospesa la patente per guida in stato di ebbrezza e’ stato Graziano Paolo Accogli, consigliere comunale di maggioranza ad Andrano, nel Salento, di estrazione pidiellina, capogruppo di maggioranza per la lista ‘Si cambia’. E’ anche consigliere dell’Unione dei Comuni di Andrano-Diso-Spongano. La notizia e’ riportata su alcuni giornali locali secondo i quali la frase del consigliere ha scatenato le polemiche e la prima a scendere in campo e’ stata Klodiana Cuka, presidente di Integra Onlus che ha dichiarato di trovare il linguaggio ”disgustoso e xenofobo e fuori luogo per chi, come noi, vive in una zona di periferia e terra di accoglienza”. Accogli, sempre sulla sua bacheca, ha poi replicato: ”Dire xenofobo di un pensiero formato da parole di stizza per un evento criminoso mi sembra esagerato”. E ha poi aggiunto: ”La xenofobia penso che sia altro e non chiudere le porte ad una nazione”.