fbpx

Teatro “V. Emanuele”: Accorinti incontra sindacati e lavoratori. Avviato l’iter per il nuovo presidente EAR

Teatro Vittorio EmanueleRiportiamo di seguito la nota delle sigle sindacali che rappresentano i lavoratori del Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina. Oggi pomeriggio si è tenuto un incontro tra i lavoratori e il sindaco Renato Accorinti, che poco prima ha firmato i documenti per avviare l’iter che porterà alla nomina di un nuovo presidente dell’E.A.R.. A questo punto, affermano le sigle sindacali, la palla passa al governatore Crocetta, che dovrebbe nominare un commissario che sostituisca il CdA. Ecco la nota completa:

Le Organizzazioni Sindacali di SLC-CGIL, UILCOM-UIL, FIALS-CISAL e S.A.Di.R.S. di Messina, insieme ai lavoratori in organico e precari del Vittorio Emanuele, quest’oggi alle ore 14,30, hanno ricevuto nei locali del Teatro V.E. , in cui da ieri sono riuniti in assemblea permanente, il Sindaco Renato Accorinti.

       Nell’incontro i lavoratori ed i rappresentati delle Organizzazioni Sindacali,  hanno avuto modo di esprimere le proprie preoccupazioni circa i ritardi, ed i mancati adempimenti, che potrebbero compromettere il futuro del teatro e dei lavoratori stessi.

       Il Sindaco ha rassicurato tutti circa il proprio impegno a risolvere immediatamente e compatibilmente con i tempi tecnici, comunque brevi, il problema della nomina del Presidente dell’E.A.R. . Poco prima di raggiungerli, infatti, ha posto la firma per all’avvio dell’iter necessario alla nomina del Presidente del Teatro.

       “Adesso” hanno affermato i rappresentati Sindacali “la nostra azione andrà rivolta alla Regione ed agli impegni, in più occasioni assunti e non ancora mantenuti, dal Presidente Crocetta”.

       Per superare l’immobilismo prodotto dalle istituzioni e dopo che il Comune espleterà tutto l’iter per la nomina del Presidente, Crocetta dovrà necessariamente nominare un Commissario che sostituisca l’intero C.d.A. .

       “Come abbiamo affermato in diverse occasioni” hanno proseguito i Sindacati “queste due figure hanno l’obbligo, di affrontare la gestione delle emergenze e dell’ordinario”

       Le priorità sono state ribadite dalle OO.SS.: la presentazione del bilancio preventivo 2013 (già bocciato dalla regione); la realizzazione del regolamento organico propedeutico all’equiparazione del personale ai ruoli regionali; la redazione della Pianta Organica (coerente al progetto di rilancio e di sviluppo del teatro); la stabilizzazione del personale (precario da anni); l’inclusione di artisti in organico (unica struttura a non avere ne musicisti ne artisti in genere); un progetto triennale di rilancio e di sviluppo del Teatro per nuovi e sfidanti obiettivi di crescita.

       Il Presidente Crocetta deve sapere che non può più aspettare e deve prendersi la responsabilità di assumere decisioni, anche a discapito dei suoi alleati politici, che a Messina, hanno tutto l’interesse a mantenere questi vertici al Vittorio, fino alla loro scadenza naturale di mandato.

       Messina, 19 luglio 2013.

 SLC-CGIL          UILCOM-UIL        FIALS-CISAL        S.A.Di.R.S.         

 (G. Di Guardo)            (A. Di Guardo)     (C. Tavilla)        (O. Smiroldo)