fbpx

Sicilia, sanità. Crocetta: “Nella gestione del 118 sprechi spaventosi, dipendenti pagati per stare a casa”

crocetta_rosario“Nella gestione del 118 abbiamo scoperto uno spreco di risorse spaventoso, fatto di furti al sistema pubblico. Oltre 160 dipendenti sono rimasti a casa per due anni, dal 2011 al 2012, pur percependo lo stipendio per un danno di 9 milioni di euro”. Lo ha rivelato il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, a Palazzo d’Orleans incontrando la stampa. “Mentre stavano a casa -ha proseguito– il 118 ha realizzato lavoro straordinario per 53 mila ore. Questi dipendenti, inoltre, hanno maturato due anni di ferie non godute per un totale di 274 mila ore di ferie. E come se non bastasse hanno anche percepito in questi due anni un premio di produzione di 900 euro ciascuno“. Il governatore ha sottolineato anche una cattiva gestione globale del servizio 118 che ha determinato uno spreco per 20 milioni di euro. “Immediatamente convocheremo le strutture operative perche’ e’ una situazione insopportabile”.