Regione Calabria, Lavori Commissione “Bilancio, programmazione economica, attività produttive e fondi UE”

CalabriaVia libera alla “Presa d’Atto della Decisione della Commissione Europea del 27.5.2013 che ha approvato il Piano finanziario del POR Calabria FESR 2007-2013 per Assi prioritari, Settori e Linee di intervento”.
Il parere favorevole è stato espresso oggi, a maggioranza – con l’astensione del Pd – dalla Commissione “Bilancio, programmazione, economica, attività produttive, affari dell’Unione Europea e relazioni con l’estero”, presieduta da Candeloro Imbalzano che ha svolto una relazione introduttiva.
“Tale rimodulazione – ha spiegato il responsabile dell’Autorità di Gestione POR Calabria FESR 2007/2013, dott. Paolo Praticò, accompagnato dalla dott.ssa Rosa Misuraca – riguarda sei linee di intervento ed incrementa la dotazione finanziaria per i servizi aggiuntivi dei poli di innovazione. La variazione in positivo riguarda anche l’Asse dei Beni Culturali con la destinazione di un finanziamento di 400 mila euro quale residuo di un’altra misura; infine, l’ultimo intervento è relativo alle aree interne”
Il neo direttore generale ha reso noto che “al 31 maggio 2013 il target di spesa è stato raggiunto con un impegno delle risorse del Programma pari al 55% (indice questo, che misura l’obbligazione vincolante verso i terzi), ed una spesa che si aggira intorno al 25%”.
Dopo l’audizione della dott.ssa Concettina Di Gesu (Dipartimento Lavoro), parere favorevole all’unanimità della Commissione alla proposta di provvedimento amministrativo “POR Calabria FSE 2007-2013. Presa d’atto del Programma Operativo Regionale Calabria FSE 2007-2013 così come modificato dalla Decisione del 14 dicembre 2012 della Commissione Europea ed approvazione del nuovo Piano Finanziario per Assi prioritari e obiettivi specifici comuni”.
Nel prosieguo, l’organismo ha approvato a maggioranza (con il voto contrario dei consiglieri Adamo e Naccari Carlizzi) la proposta di legge n.290/9^ d’iniziativa del consigliere Alfonsino Grillo recante: “Interventi per la riscoperta della dieta mediterranea”.
Nella stessa seduta la Commissione, dopo l’audizione del direttore generale Pasquale Melissari, ha licenziato a maggioranza – con il voto contrario dei consiglieri Maiolo e Adamo – il Bilancio di previsione per il 2013 dell’Azienda Calabria Lavoro “assumendo le raccomandazione e prescrizioni dei Revisori, della Giunta e della stessa Commissione”. Impegnativo il dibattito sul Bilancio di previsione 2013 dell’Ardis di Catanzaro, in merito al quale sono stati ascoltati l’avvocato Enrico Ventrice in rappresentanza dell’Avvocatura regionale, la dottoressa Claudia Paese, dirigente del Settore Cultura, la prof.ssa Rita Commisso ed il dott. Costantino Mustari, rispettivamente commissario e direttore dell’ARDIS di Catanzaro.
Sul Rendiconto Generale per il 2009 dell’Arpacal di Catanzaro, è intervenuta la dott.ssa Elvira Costantino dirigente Dipartimento Ambiente. I lavori si sono quindi conclusi con l’audizione dei rappresentanti delle associazioni agricole (Angelo Politi per Confagricoltura Calabria; Francesco Artese per Federazione Apicoltori italiani; Luigi Albo per CIA Calabria). Gli esponenti di categoria hanno espresso il loro contributo su due proposte di legge in materia di apicoltura.
A margine dei lavori il presidente Imbalzano ha dichiarato: “E’ stata una seduta come sempre intensa ma ricca di risultati. In particolare, sono state approfondite le problematiche concernenti l’utilizzo dei Fondi Comunitari FSE e FESR, strategici per lo sviluppo della nostra regione. E’ stato fornito altresì il parere finanziario sulla legge che disciplina gli interventi per la riscoperta della dieta mediterranea ed è stato incardinato l’esame delle proposte normative che dovranno approdare ad un testo unificato, capace di innovare e sostenere il settore in crescita dell’apicoltura calabrese, fatto di tante micro e piccole aziende, in grado di mettere sul mercato un prodotto di alta qualità”.
Alla seduta hanno preso parte i consiglieri Gesuele Vilasi, Mario Magno, Giovanni Nucera, Giuseppe Giordano, Demetrio Naccari Carlizzi, Giuseppe Bova, Nicola Adamo, Mario Maiolo, Ottavio Bruni, e Pietro Crinò.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE