fbpx

Reggio, Cis: Giacomo Leopardi: “La poetica della memoria e dell’indefinito: percorso interpretativo attraverso i “Canti”

imagesMercoledì 10 luglio 2013, alle ore 21.00, nel suggestivo spazio del chiostro della chiesa di San Giorgio al Corso – Reggio Calabria, Loreley Rosita Borruto, presidente del Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nel contesto della “Cattedra di poesia, teatro, letteratura arte e scienza del Cis della Calabria” promuove “La poetica della memoria e dell’indefinito: percorso interpretativo attraverso i “Canti””, quarto momento del ciclo “Giacomo Leopardi: storia di un’anima”. La relatrice Mila Lucisano, docente di Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria, critico letterario, componente il Comitato Scientifico del CIS, attraverso questa serie di incontri, svela con una attenta e approfondita analisi critica gli aspetti più reconditi del grande io leopardiano. Durante l’incontro, il prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, responsabile sezione cinema del CIS della Calabria, attraverso la presentazione di “videopoesie” di alcuni Canti leopardiani tra i più noti e significativi, ci permetterà di constatare come sia soprattutto l’immagine simbolizzata e trasfigurata della luna, rappresentata come una divinità che conosce la realtà dell’universo e dell’eternità, a trasformarsi in una presenza amica, consolatrice rassicurante dopo l’angoscia generata dalla coscienza del reale contrapposto all’eterno.