fbpx

Reggio Calabria, spiagge accessibili ai disabili: Provincia vicina anche ai comuni dell’area grecanica

calabria 1Di Maccarrone Graziella– Continua l’attenzione della provincia sul turismo balneare. Nel periodo di maggiore crisi, anche per il settore turistico alberghiero e balneare, l’indirizzo dell’amministrazione provinciale guidata dal presidente Giuseppe Raffa è quello di sostenere le amministrazioni comunali nel loro difficile percorso amministrativo. A tale scopo i comuni dell’area grecanica otterranno un aiuto economico di € 5000/00, giusta delibera G.P. del 24.07.2013, al fine di rendere accessibili le spiagge anche ai disabili.

Tale intervento, oltre a rappresentare un essenziale elemento di civiltà per i comuni che potranno così garantire turismo balneare anche ai soggetti più “svantaggiati”, costituisce un importante aiuto per le amministrazioni comunali che hanno, in questo periodo, il gravoso compito di organizzare gli accessi al mare con il maggior decoro possibile.  Il suddetto obbiettivo potrà essere raggiunto grazie alla puntuale programmazione portata avanti dall’assessore alla difesa costiera Giovanni Verduci,  coadiuvato dal dirigente di settore Arch. Giuseppe Mezzatesta,  che attraverso il progetto “spiagge accessibili” ha pianificato, previo incontro con i sindaci interessati, interventi su tutto il territorio provinciale. Va altresì aggiunto che tale iniziativa è stata condivisa,sin dai primi di giugno, da tutto il Consiglio Provinciale che unanimemente ha accolto la mozione sulle “spiagge accessibili” proposta dal consigliere Francesco Cannizzaro.

Il sottoscritto oltre ad aver sposato in consiglio tale azione amministrativa, si è prodigato di concerto con l’assessore Verduci a favorire l’interfaccia burocratico fra i comuni  ed il settore difesa costiera, ottenendo con soddisfazione un’alta percentuale di richieste soddisfatte all’interno dei Comuni dell’area. Va inoltre evidenziato che dopo gli aiuti economici concessi a diversi comuni per l’avvio della stagione estiva e in alcuni casi per risolvere emergenze ambientali, fra cui il contributo di trentamila euro per la riparazione della condotta fognaria elargito dalla giunta Raffa (attraverso  specifica convenzione)a vantaggio della comunità bovese e per il quale mi sono personalmente interessato, quest’ultimo atto deliberativosignifica l’aver compiuto un ulteriore passo per garantire condizioni di agibilità sociale e nello specifico aver dato un aiuto per il turismo ai comuni marittimi della provincia.