Reggio Calabria, il progetto mafiaNo in passerella alle sfilate romane

image_miniSi apre con il bollino etico mafiaNO la settimana delle sfilate romane. Lo fa attraverso uno degli eventi collaterali firmato Altaroma  MÀNNEKEN- Manichini artistici e di moda: creatività artigiana.

Un’esposizione delle maestranze di Arte Vetrina dal 1922 fino ad oggi. Dalle collezioni dedicate alle grandi maison come Ferragamo, Valentino, Fendi, per citarne alcune, che sembrano incarnare l’essenza riconoscibile di quei marchi, a serie intitolate alla bellezza italiana da chi ci guarda dal di fuori, come quella della casa giapponese Kyoya.

Manichini ecosostenibili, come “Replique”, costruito interamente con materiale riciclato e riciclabile, o manichini in disuso recuperati dall’archivio storico di Arte Vetrina e dotati di una nuova vita, nell’opera “Fuori dalla Rete” della designer Ludovica Cirillo. E’ un racconto dell’evoluzione dell’estetica della donna, della ricerca dei materiali e delle tecniche di lavorazione. Una quarantina di pezzi originali storici, laboratori, installazioni, video che illustrano l’artigianalita’ italiana di Artevetrinaroma, un’azienda tra le più creative, duttili, poliedriche che il Made in Italy ha saputo creare. Da un’idea di Stefania Giacomini, Gianluigi Contesini, Emilio Sturla Furno’, che hanno voluto fortemente sposare il progetto etico mafiaNO timbrando la mostra con il bollino. In esposizione a Roma, dal 6 al 10 luglio in piazza delle Cinque Lune, 74.

All’inaugurazione, i grandi nomi dell’alta moda, della cultura, dello spettacolo, dell’arte.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE