fbpx

Reggio Calabria: domani vertice su legalità con rappresentanti di Campania, Puglia e Sicilia

palazzo campanellaE’ tutto pronto a Palazzo Campanella per la riunione che domani pomeriggio vedrà presenti gli uffici di presidenza degli organismi regionali del Mezzogiorno (Campania, Puglia e Sicilia) istituzionalmente finalizzati all’affermazione della legalità e al contrasto alla criminalità organizzata.

Alla proposta, partita dalla Calabria, di attivare insieme stabili, condivise e positive sinergie nelle realtà regionali, hanno aderito, infatti tra gli altri, annunciando la loro partecipazione, il presidente della Commissione d’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia,  l’onorevole Nello Musumeci e i vicepresidenti, onorevoli Salvatore Cordaro, Fabrizio Ferrandelli e Gianluca Miccichè, il presidente della commissione d’inchiesta ‘Anticamorra, per la vigilanza e la difesa contro la criminalità organizzata’, Gianfranco Valiante, il vicepresidente Angelo Marino e il presidente della Commissione speciale sulle ecomafie e il riutilizzo dei beni confiscati, Antonio Amato.

L’incontro, che non ha precedenti – sottolinea Salvatore Magarò, presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta –,  terrà a battesimo quella che abbiamo definito la ‘Macroregione della legalità’, ovvero la creazione di rapporti inter-istituzionali stabili e intensi,  un confronto diretto, proiettato verso una collaborazione concreta delle Assemblee regionali del Sud sulle iniziative per la legalità ed il contrasto alle presenze del crimine organizzato, la comparazione di legislazioni, apparati normativi ed esperienze compiute o in itinere.

All’incontro, oltre al presidente Magarò, parteciperanno gli altri componenti della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta, i consiglieri Tilde Minasi e Damiano Guagliardi, Giovanni Nucera, Gesuele Vilasi, Gianluca Gallo, Giuseppe Giordano e Mario Maiolo.

Il programma dell’incontro prevede innanzitutto (alle ore 15:00) una visita alla Bottega della Legalità gestita da “Libera” e ospitata a Palazzo Campanella. Poi, nell’Aula Commissioni “Antonio Acri”, dopo un breve briefing con i giornalisti, è prevista la relazione introduttiva del presidente Magarò ed in seguito i lavori proseguiranno a porte chiuse. Alle 19:00 ci sarà una visita guidata nella Sala Federica Monteleone al Laboratorio di Restauro della Soprintendenza archeologica dove sono esposti i Bronzi di Riace. Infine c’è in agenda un incontro a Lazzàro di Motta San Giovanni con l’imprenditore Filippo Cogliando, titolare del ristorante l’Accademia, noto per il suo impegno civile per la legalità. Cogliandro, infatti, ha detto no al pizzo, ha denunciato gli estortori del racket e non ha esitato a costituirsi in giudizio nel processo penale.