fbpx

Messina, nomina presidente EAR: i sindacati si auspicano una soluzione in tempi brevi

Teatro Vittorio EmanueleDi seguito la nota a firma unificata delle sigle sindacali che rappresentano i lavoratori del Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina. I sindacati si auspicano, da parte del sindaco Renato Accorinti, una nomina in tempi brevi per quel che riguarda il Presidente dell’Ente Teatro. Solo così, affermano, si potrà finalmente sopperire alle gravi mancanze mostrate dall’ormai ex dirigenza dell’Ente negli ultimi anni. Segue il testo integrale della nota:

Nella tarda mattinata di oggi i Segretari delle Organizzazioni Sindacali di SLC-CGIL, UILCOM-UIL, FIALS-CISAL e S.A.Di.R.S. di Messina, si sono recati nei locali del Municipio, in coincidenza con l’orario che segnava il termine ultimo per la presentazione dei curricula, per assegnare dopo l’incarico alla Presidenza del Vittorio Emanuele.

“Le 76 domande presentate fanno sicuramente intendere”, affermano i quattro Segretari, “che vi è molto interesse attorno a questa nomina”.

Dopo la notizia che il Presidente delle Regione Sicilia (in linea con quanto ha fattivamente prodotto in questi mesi per il teatro di Messina) ha revocato la nomina a Commissario dell’Ente della Prof.ssa Lucia Tarro Celi, si evidenzia ancora di più la necessità che il Sindaco Accorinti nomini, e presto, il Presidente dell’E.A.R. .

Serve dare un segnale inequivocabile di cambiamento per uscire dalle pastoie burocratiche, fatte di errori pacchiani o presumibilmente tali. L’intera vicenda della nomina della Sig.ra Tarro Celi, come commissario, da forza alle nostre affermazioni.

Serve e subito un commissario nominato dalla Regione che, insieme al nuovo Presidente designato, auspichiamo a breve dal Sindaco, possano insieme iniziare un percorso utile a restituire il teatro alla città, ai suoi lavoratori ed a tutti gli amanti della cultura. Ciò che ha prodotto la mala-politica è sotto gli occhi di tutti e continua a rimanere tale.   

I responsabili delle Organizzazioni Sindacali che hanno condotto per mesi la battaglia contro l’attuale gestione fallimentare del Presidente Ordile e del C.d.A. dell’E.A.R., ma anche contro la politica che ne ha permesso l’operato, dicono ancora con più forza basta  a queste “sceneggiate di sapore partenopeo”.

E’ vero che siamo nella terra dei Gattopardi, ma adesso la misura è veramente colma.

Se entro questa settimana non dovesse arrivare un segnale chiaro dalla Regione su ciò che la città ed i lavoratori si attendono, saremo costretti a riprendere le iniziative per dimostrare tutti i limiti e le incongruenze che hanno segnato l’immobilismo e l’incapacità della classe politica che ci governa, sia quella vecchia che quella vestita di nuovo, ma che di nuovo ha ben poco.

Al Sindaco Accoranti chiediamo che la scelta del Presidente del Vittorio, ricada su persona competente e nuova rispetto agli scenari a cui si è dovuti assistere in questi anni. Troppi personaggi che hanno collaborato o assistito complici al disastro, in cui versa il Vittorio, si stanno proponendo come nuovi, illustri ed in pole position, indossando la maschera ed una nuova veste.

Non accetteremo trasformisti dell’ultima ora per dirigere il teatro; la città ed i lavoratori meritano di meglio.

Siamo certi che il Sindaco Accoranti non deluderà le aspettative per un nuovo corso, che dia a Messina una capace e competente direzione dell’E.A.R. .  

Messina, 29 luglio 2013.

 SLC-CGIL          UILCOM-UIL        FIALS-CISAL        S.A.Di.R.S.          

(G. Di Guardo)       (A. Di Guardo)    (C. Tavilla)      (O. Smiroldo)