fbpx

Messina, la Federazione Medici a Crocetta: “urge presa di posizione, iniziamo un’azione moralizzatrice che porti la sanità messinese a livelli di eccellenza”

ospedale margheritaDi seguito riportiamo la nota della Federazione Medici Simmat indirizzata al presidente della Regione Crocetta.

On. Crocetta,
constatiamo con triste rassegnazione, l’ennesimo fallimento di quello che un tempo, in verità non molto remoto, definimmo il modello Crocetta, scopiazzato da tutti in Italia, anche dal Nazionale, ma non attecchito in Sicilia, precisamente in Messina e provincia, specialmente nel comparto Sanità.  Parliamo On. Crocetta della Trasparenza, del Merito e del sociale socialmente sostenibile , cose care a Noi , pensavamo anche a Lei, ma di cui non rileviamo riscontri nel territorio dove operiamo con Etica e Moralità. Quell’Etica e quella Moralità presente nella maggior parte degli Operatori Sanitari pubblici quotidianamente mortificata dagli Amministratori presenti nel nostro territorio che, incapaci, diventano succubi dell’ignoranza dell’alta Dirigenza locale. Federazione Medici, On. Crocetta si occupa di territorio, conosce bene il territorio e sa bene i sacrifici che fanno i pazienti per ottenere quello che gli è dovuto, quello che gli serve. Sarebbe lungo l’elenco delle ANOMALIE che si riscontrano nella rete delle cure primarie dell’ASP di Messina.

L’attività di moda in questa provincia è inaugurare strutture sanitarie fantasma e quasi sempre non a norma, come ad esempio il PTA di S. Agata di Militello il 2 Luglio è un anno dall’inaugurazione , i locali sono tutti vuoti tranne l’ambulatorio di Odontoiatria, dislocato in un locale umido , non arieggiato, non ancora messo a norma, con una poltrona quasi sempre guasta, con pazienti che arrivano da Finale , Castel di Lucio, liste d’attesa a marzo 2014 e con spesso all’apertura la presenza di ospiti.

Che dire poi del Regina Margherita di Messina, li qualche genio della programmazione sanitaria vuole trasferire l’ambulatorio principale di Messina, quello di Via del Vespro , a suo dire per aumentare l’offerta di prestazioni alla popolazione e facilitare l’accesso agli utenti, tutto spudoratamente falso.

On. Crocetta, non sappiamo se Lei conosce Messina, le cose ed i luoghi di cui stiamo parlando perciò le suggeriamo con pacata umiltà di farsi relazionare in merito, non dal Suo Assessore alla Sanità che si sta dimostrando un Borsellino vuoto, ma da una persona Sua , sensibile ai problemi del territorio, che crede nell’efficacia e nell’efficenza del servizio pubblico, nella trasparenza,nella meritocrazia e ci permetta del sociale socialmente sostenibile. Siamo disponibili a qualsiasi chiarimento e confronto.