fbpx

Messina, cambiarla si può, partono le prime iniziative

SAM_0568Di Graziella Maccarrone – Cambiare Messina dal basso era già una concreta realtà e adesso lo è ancor di più con le tante proposte e la grandissima voglia di dare una mano, anche tramite gruppi appositamente creati sui social network.

E negli scorsi giorni si è tenuta la prima “vera” riunione, aperta a tutta la cittadinanza, per cercare di mettere assieme le idee e partire con le prime iniziative, almeno 500 i messinesi presenti. L’incontro si è concluso con la registrazione delle varie proposte e con la partecipazione dell’assessore all’Ambiente e Rifiuti, Daniele Ialacqua, dell’assessore alle Risorse del Mare e Politiche Giovanili, Filippo Cucinotta, e dello stesso sindaco Accorinti.

La prima iniziativa verrà dedicata alla pulizia delle nostre splendide spiagge, che si svolgerà orientativamente il 21 luglio, e alla quale parteciparanno cittadini e volontari, con in testa il sindaco, di concerto con Messinambiente e Ato3. Ognuno oltre a specificare la propria disponibilità, dovrà indicare anche il quartiere d’appartenenza in modo da organizzare e suddividere le varie zone.

Uguale iniziativa si è già svolta ieri a Galati Marina, dove Legambiente, un’associazione di cittadini e due gruppi di sub, con il supporto di Messinambiente si sono dati da fare per ripulire spiagge e fondali.
Lo scopo , come ha più volte affermato l’assessore Ialacqua, è quello di conquistare la Bandiera blu, l’ambito riconoscimento che viene riconosciuto alle località costiere per la qualità del servizio e per la pulizie delle acque e della spiaggia.

Gli incontri aperti alla cittadinanza continueranno anche nei prossimi giorni, e si svolgeranno nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, che diventa finalmente diventa la “casa” dei messinesi.

In un città come Messina dove le istituzioni erano sorde e indifferenti alle esigenze dei cittadini, qualcosa sta cambiando. Impensabile fino a qualche tempo fa.