fbpx

Messina, attentati contro un un pub di Reitano per imporre il “pizzo”: i nomi degli arrestati

PATTUGLIA CARABINIERI CATANIASono tre le persone arrestate dai carabinieri, su provvedimento del Gip di Mistretta (Messina), con l’accusa di essere mandante ed esecutori di due attentati contro un pub di Reitano per imporre il ‘pizzo’. Si tratta di Pasquale Dragotto, 44 anni, Antonio Ticonosco, 20 anni, e Antonino Patti, 19 anni, entrambi con precedenti di polizia, tutti di Santo Stefano di Camastra, devono rispondere a vario titolo di estorsione e danneggiamento seguito da incendio. Secondo le ipotesi degli inquirenti, Dragotto avrebbe commissionato ai due giovani il rogo appiccato al locale il 21 maggio scorso, e avrebbe progettato anche il secondo raid, sventato nella notte di domenica scorsa dall’intervento dei carabinieri che avevano arrestato Salvatore Scolaro, 47 anni, Alberto Campo, 21 anni, e Manuel Militello, 21 anni, mentre appiccavano le fiamme al gazebo del pub. I tre indagati sono stati trasferiti nelle carceri di Mistretta e di Nicosia (Enna).