fbpx

Festival Facce da Bronzi: grande successo per la seconda tappa a Palmi (Rc)

/

festival8Il Festival “Facce da Bronzi” strega i palmesi. In una gremita piazza Primo Maggio, si è  svolta la seconda tappa del primo Festival del Cabaret promosso dall’Associazione Culturale Arte e Spettacolo “Calabria dietro le quinte” diretta dal presidente Giuseppe Mazzacuva.
A sfidarsi a colpi di sketch e battute esilaranti, otto bravi comici (Davide Mancini, Romina La Mantia, Carlo de Benedetto, I Fusibili, Salvatore Petrucci, Sebastiano Picone, Enzo Boffelli, Paolo Caruso) provenienti da Genova, Palermo, Barletta, Siena, Caltanissetta, Nicosia, Avola, Ischia, che, in soli 7 minuti ciascuno, hanno regalato all’attento pubblico una sana comicità ed esilaranti gag per aggiudicarsi un posto alle finali del “Festival Facce da Bronzi”.
A guidare la serata, il duo comico “I non ti regoli” composto da Giuseppe Scorza e Giuseppe Mazzacuva accompagnati dalla giovane cantante Meriam Jane e, tra un’esibizione e l’altra, ampio spazio è stato dato alle suggestive coreografie realizzate dal corpo di ballo “Studio Danza” di Danila e Andrea Crisafi e alle divertenti imitazioni dello showman reggino Pasquale Caprì.

A salire sul podio, direttamente dall’edizione 2012 di Italia’s Got Talent, il duo comico di Caltanisetta i Fusibili (Cristian Abbate e Salvatore Falzone) ai quali è stato anche assegnato il premio del pubblico, al secondo posto il comico genovese Davide Mancini vincitore del Premio Originalità Carlino D’Oro al Festival del Cabaret Emergente di Modena 2013 e il simpatico ninja torinese Carlo De Benedetto, volto noto dei Laboratori comici di Zelig e Cab 41 di Torino.

Soddisfatti per la riuscita dell’evento l’assessore comunale Giuseppe Saletta e il presidente del Consiglio provinciale Antonio Eroi che, nel congratularsi con gli organizzatori e gli artisti “per aver coinvolto grandi e bambini in uno spettacolo fatto da una comicità pulita”, ribadiscono “l’importanza di dare spazi e opportunità ai giovani del territorio capaci di creare eventi di livello come il Festival del Cabaret. Una vetrina per i talenti di tutta Italia che, oltre a rilanciare l’immagine della nostra terra, offre la possibilità a tanti professionisti dell’arte del cabaret di esibirsi e perché no, magari entrare nell’agognato mondo dello spettacolo”.

La macchina del Festival è già in moto per organizzare la prossima tappa fissata il 19 agosto nel comune di Santo Stefano d’Aspromonte.