Cosenza, Mario Caligiuri (Idv) si appella a Scopelliti affinchè risolva il problema dei precari dell’Ao

imagesL’Italia dei Valori si appella al Presidente della Regione Calabria affinchè risolva celermente ed in modo definitivo l’annoso problema dei precari stabilizzati dell’AO di Cosenza.
Il Commissario regionale Mario Caligiuri ha ricevuto nei giorni scorsi una corposa delegazione di lavoratori ai quali ha ribadito il pieno sostegno di Italia dei Valori.
“In questo difficile e delicato momento economico –ha affermato Caligiuri- sarebbe oltremodo inopportuno costruire ulteriori sacche di precariato specie in una regione come la nostra che, certamente, non è ricca di opportunità lavorative. La certezza del lavoro e dell’impiego, vieppiù se qualificato e qualificante, consente da un lato di usufruire di risorse umane preparate e capaci e, dall’altro, di contrastare il grave disagio della precarietà.
Alcuni dei lavoratori precari stabilizzati dell’AO di Cosenza sono utilizzati in servizi sanitari di importanza capitale per i cittadini, come per esempio il pronto soccorso e altri servizi ricompresi nei livelli essenziali di assistenza. La sanità è un bene di tutti e va potenziata sia con risorse strutturali sia con risorse tecnologiche ma, allo stesso tempo, va corroborata con una adeguata ed efficace assegnazione di risorse umane adeguatamente formate e preparate”.
“La nostra regione –ha concluso Caligiuri- è in Piano di Rientro, ma questo non può giustificare la riduzione indiscriminata dei servizi; deve significare, invece, ed è questa la vera sfida, attrezzarsi per attivare una lotta senza quartiere agli sprechi e agli sperperi che, in sanità, sono doppiamente pericolosi e nocivi. IDV è al fianco di questi lavoratori e adotterà ogni utile iniziativa in loro sostegno affinchè l’art.1 della nostra Costituzione possa essere il principio ispiratore di tutte le forze politiche che hanno, in questa fase politica, responsabilità di governo”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE