Cosenza, i nomi degli arrestati nel clan Perna-Cicero

imagesGli arrestati dell’Operazione Magnete, effettuata oggi dalla squadra mobile di Cosenza, sono Mario Musacco, 63 anni, attualmente detenuto, Armando Giannone, 68 anni, Santo Cozza, 31 anni, e Caterina Palermo, 55 anni. Quest’ultima è la moglie del presunto boss Francesco Perna, attualmente detenuto in regime di 41 bis. Una quinta persona è attualmente ricercata.

“La cosca Cicero-Perna gestisce ancora il giro delle estorsioni ai danni dei commercianti cosentini”. Lo ha detto Antonio Miglietta, capo della squadra mobile di Cosenza, nel corso dell’operazione Magnete, che ha portato all’arresto di 4 persone. “La moglie di Perna, che è finita ai domiciliari, era la destinataria di parte dei proventi del pizzo. La cosca – ha detto Miglietta – è in grado di attrarre il denaro dai commercianti, da cui il nome dell’operazione, anche in un momento di crisi. Basta il nome del boss, e tutti pagano. Non servono intimidazioni”.

“Le richieste, che sono capillari sul territorio cittadino, vanno dai 400 ai seimila euro al mese – ha detto Miglietta – ed è emblematico vedere come Musacco reggeva il clan anche se era ricoverato in una clinica per depressione”. Alla conferenza stampa ha partecipato anche Giovanni Bombardieri, procuratore aggiunto della DDA di Catanzaro. Che ha chiarito che qualche imprenditore, sollecitato dalla polizia, alla fine ha riferito delle estorsioni.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE