Cisl Messina: le federazioni edili incontrano il Consorzio Autostrade

edili incontro casDopo l’Iacp, il Consorzio Autostrade Siciliane. Si allarga il raggio d’azione sul tema delle opere già finanziate e non cantierate delle Federazioni degli Edili di Cgil, Cisl e Uil che questa mattina hanno incontro presso la sede del Consorzio il direttore generale del CAS, ing. Maurizio Trainiti. Nel corso dell’incontro, al quale erano presenti per la Feneal Uil, Giuseppe De Vardo e Pasquale De Vardo, per la Filca Cisl, Giuseppe Famiano e Franco Catalano e per la Fillea Cgil, Biagio Oriti, il Direttore generale ha evidenziato lo stato delle opere finanziate e da appaltare nei prossimi mesi. Nello specificio è emerso che sono stati finanziati circa 31 milioni di euro per interventi di manutenzione ordinaria e di circa 13 milioni di euro per manutenzione straordinaria, di cui 5,8 milioni di euro per una prima messa in sicurezza del viadotto Ritiro, su fondi di bilancio del Consorzio; dei 31 milioni, saranno appaltate a giorni gare sempre per manutenzione per un importo di circa 11 miliono di euro, mentre ulteriori risorse pari a circa 54 milioni di euro sui fondi di cui alla Delibera CIPE n.62/2011 per interventi sulle gallerie Tindari e Capo d’Orlando oltre che sull’intervento di messa in sicurezza complessivo del viadotto Ritiro.

I segretari provinciali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, Giuseppe De Vardo, Giuseppe Famiano e Biagio Oriti, hanno proposto al Direttore Generale del CAS la stipula di un protocollo di legalità, sicurezza e salvaguardia dell’occupazione attraverso l’utilizzo di manodopera locale. “Grande soddisfazione – sottolineano – per la piena disponibilità dell’ing. Maurizio Trainiti ad accelerare l’iter e rendere cantierabili le opere già finanziate. Visti i risultati ottenuti dagli incontri con l’IACP e CAS continueremo determinati a sollecitare altri incontri con tutte le stazioni appaltanti della provincia di Messina  perché solo così si possono dare risposte concrete ai tanti disoccupati edili”.