fbpx

Castrovillari, adottata un’area verde da un privato: è la villetta antistante la Scuola “G. Fortunato”

imagesPrima “adozione verde” nel capoluogo del Pollino. Questa mattina con la firma in Comune, dinanzi al Sindaco, Domenico Lo Polito, l’architetto Andrea Pellegrino, a nome e per conto della ditta “Rossino Centro del Mobile” s.r.l. di Lauria, ha sancito l’adozione dell’area verde di Castrovillari antistante la scuola “Giustino Fortunato”,su viale del Lavoro, che presto avrà un restyling e un attento percorso di manutenzione a carico del privato il quale riporterà decoro ad una storica villetta della città antistante il ponte “senatore Achille Salerni”.

Un’azione civica di sana partecipazione al governo del Territorio che ribadisce l’importanza del coinvolgimento responsabile dei singoli, capacità o altri soggetti, per la fondamentale qualità ambientale ed immagine della città.

“L’iniziativa, che è la prima ad essere varata di cinque, acquisite dall’Amministrazione comunale, grazie alla disponibilità di ditte, Società o gruppi di cittadinii e, soprattutto, al Regolamento comunale sull’adozione delle aree verdi da parte di privati che offre questo modo di condividere il recupero del paesaggio- ha affermato il primo cittadino- richiama l’importanza e ruolo che possono svolgere persone ed attività nell’interesse del bene comune.”

Alla “sigla” del provvedimento era presente anche il Presidente della Commissione comunale Ambiente, Armando Garofalo, il quale nel ribadire la positività del gesto , che si spera possa essere seguito da tanti, oltre quelli già accolti dall’Ente, afferma ” mai come in questo momento, il mettersi in gioco in una sfida inedita che rilancia la sensibilità esistente verso il patrimonio che si vive non solo come <proprietà privata>. Un importante passo avanti che mostra la volontà di invertire cattive consuetudi e tendenze a spregio del bene comune e che si accinge a rilanciare l’importanza della cura per la natura, garantendone la conservazione nello sviluppo. Per questo valuteremo e sceglieremo ogni volta soluzione adeguate ai luoghi ed alle loro necessità di recupero.”