Categoria: CALABRIANEWS

Calabria, la Vicepresidente Stasi ha partecipato alla cabina di regia per la revisione del Piano Nazionale Aeroporti

La Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti alla prima riunione della cabina di regia chiamata ad elaborare, entro fine mese, una proposta di piano degli aeroporti da portare poi all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni per l’approvazione. La Vicepresidente Stasi, è stata designata tra i cinque componenti in rappresentanza della Conferenza delle Regioni.

“Quello di oggi – ha dichiarato la Vicepresidente Stasi – è il primo incontro dell’organismo composto da alcune Regioni, Ministero dei Trasporti ed Enac per realizzare una linea condivisa sul piano nazionale aeroportuale da sottoporre al ministro in un incontro già fissato per il 6 agosto e poi all’approvazione della Conferenza Stato-Regioni, in modo da arrivare a settembre a un testo già approvato. E’ stato deciso – ha aggiunto la Vicepresidente Stasi – che alla base del piano dovrà esserci la definizione della vocazione di ogni aeroporto esistente oggi in Italia, così come importante sarà la territorialità ed il contesto in cui l’aeroporto opera. Inoltre è stata condivisa la necessità di razionalizzare il sistema e ridurre il numero di aeroporti in Italia, ma, in un’ottica di riordino del sistema aeroportuale nel suo complesso, occorre tener conto di quei territori carenti di infrastrutture, dove gli aeroporti diventano essenziali e assumono valenza a carattere sociale, e purtroppo di questo il recente atto di indirizzo del Ministro Passera non ne aveva tenuto conto. Ecco perché è sembrato più idoneo e coerente avviare, a partire dall’incontro di oggi, una discussione sul Piano Nazionale presentato da Enac che risulta decisamente più realistico (rispetto a quello Passera) in merito alle diverse esigenze dei territori, oltre che avere una prospettiva di più ampio raggio con una proiezione di sviluppo fino al 2025. Nei prossimi giorni – ha concluso la Vicepresidente Stasi – si lavorerà ad una proposta emendativa di tale Piano per prepararsi ai successivi incontri che si terranno nelle date del 23 e del 31 di luglio”.