fbpx

Basket: l’Italia del reggino Marco Laganà vince l’Europeo Under 20 a Tallin (FOTO)

/

02Il cielo è azzurro sopra Tallin: l’Italia del Basket ha vinto l’Europeo Under 20, trascinata da un grandissimo Amedeo Della Valle, premiato MVP della manifestazione. La coppa l’ha alzata al cielo, in una Saku Suurhall Arena tutta esaurita dagli oltre 6.500 tifosi provenienti dalla vicina Lettonia, il reggino Marco Laganà, 20enne, capitano della Nazionale Italiana. Gli azzurri hanno battuto 67-60 proprio la Lettonia, spinta dal pubblico amico, e hanno conquistato il primo Europeo della storia del basket italiano nella categoria degli Under 20. Per la Nazionale giovanile Maschile si tratta della terza medaglia all’Europeo di categoria dopo l’Argento di Bilbao nel 2011 e il Bronzo nel 2007 a Nova Gorica, tutte conquistate sotto la guida di Pino Sacripanti.
01La Federbasket ha deciso di dedicare questa importante vittoria alla memoria del pilota Andrea Antonelli tragicamente scomparso ieri mattina sul circuito di Mosca. “E’ una gioia indescrivibile – ha commentato Sacripanti a fine gara – i giocatori e tutto lo staff sono stati meravigliosi. Sono una persona realista, ma avevo detto ai ragazzi che avremmo vinto noi l’Oro. Vincere in un palazzetto esaurito davanti a oltre 6000 tifosi lettoni rende ancora piu’ l’idea dell’impresa che abbiamo fatto oggi; e’ una soddisfazione ulteriore. Dedichiamo questa vittoria al pilota Andrea Antonelli, un ragazzo giovane come questi ragazzi scomparso per un tragico incidente. Questa e’ anche una vittoria di tutti gli allenatori che non hanno la fortuna di guidare una Nazionale come me, ma che lavorano quotidianamente per far crescere questi ragazzi. Siamo orgogliosi di questo risultato”.
Quella di Marco Laganà, reggino purosangue, è una grande famiglia di basket: il padre Lucio ha giocato nella Viola in A1 e in A2 tra gli anni ’80 e ’90. Il fratello di Marco, Luca, ha giocato in A2 a Reggio Emilia. L’altro fratello, Matteo, ha 14 anni ed è una delle più grandi promesse del basket italiano, già protagonista assoluto nella nazionale Under 14. Anche la mamma di Marco, Katia Romeo, ha giocato ad alti livelli nel basket femminile, e poi insieme al marito ha fondato e gestisce la Lu.Ma.Ka., una delle principali società cestistiche reggine. Vedere Marco che alza la prima storica coppa europea dell’Italia Under 20 è un grande orgoglio non solo per tutti i tifosi del basket italiani, ma anche per tutti i reggini, ennesima testimonianza di quanto Reggio sia una grande città di Basket e continui a sfornare talenti e campioni.