fbpx

Arrestato a Monasterace (Rc) il presunto assassino di Marcello Gerecitano

SPAGNOLO FERNANDO CL. 1955I Carabinieri di Roccella Jonica, nella serata del 22.07.2013 hanno arrestato Fernando Spagnolo di anni 58, indagato per l’omicidio di Marcello Geracitano, avvenuto il 16.01.2005. L’uomo è stato fermato dai militari in Monasterace.

L’arresto avviene a oltre 8 anni di distanza dall’episodio, ma in questo arco di tempo i Carabinieri non hanno mai smesso di indagare. Sotto la direzione della Procura della Repubblica di Locri, le indagini sviluppate dalla data dell’omicidio sono state riaperte negli ultimi mesi. Gli investigatori hanno messo insieme tutti gli elementi raccolti che, sottoposti alla Procura, hanno portato alla richiesta di ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata emessa dal GIP presso il Tribunale di Locri poche ore prima dell’arresto.

Il corpo di Marcello Geracitano, giovane stilese, ucciso all’età di 31 anni, era stato rinvenuto alle prime ore del mattino il 17.01.2005 in zona montuosa, in località Pomara di Stilo (al confine con Serra San Bruno). Il cadavere era nell’auto, morto a causa di due colpi d’arma da fuoco ricevuti alla testa. Le indagini si erano rivolte a comprendere l’ambito in cui poteva essere maturato l’omicidio, ma la tranquilla vita condotta dall’operaio stilese escludeva fin da subito possibili legami con ambiti criminali. Dalle indagini emergeva invece una forte contrapposizione con l’odierno arrestato, a causa di un comune interessamento ad una donna della vallata dello stilaro. Dalle informazioni assunte dagli investigatori risultava che le attenzioni rivolte alla ragazza da parte dello Spagnolo erano anche tese ad evitare qualsiasi tipo di rapporto tra questa e Marcello. Nei mesi precedenti l’omicidio il ragazzo avrebbe esternato la volontà di intervenire per far cessare le sempre più pressanti attenzioni dello Spagnolo nei confronti della ragazza, anche se proprio quest’ultima avrebbe sconsigliato Marcello dall’intraprendere tale iniziativa, poiché conoscendo il temperamento dell’uomo, temeva per l’incolumità del giovane. Proprio la sera dell’omicidio risultava che Spagnolo e Geracitano si sarebbero dovuti incontrare, ma dalle ore 20,00 del 16.01.2005 si perdevano le tracce di Marcello, fino al suo ritrovamento la mattina successiva.

Le indagini, riaperte all’inizio di quest’anno, hanno consentito di definire ulteriormente gli elementi raccolti già nel 2005. Il quadro così delineato dagli investigatori ha trovato piena conferma da parte della Procura di Locri, infatti il Sostituto Dott.ssa Rosanna Sgueglia nei giorni scorsi ha avanzato una richiesta di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 22.07.2013 dal GIP del Tribunale di Locri Dott.ssa Caterina Capitò.

I Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno dato esecuzione all’ordinanza, fermando Fernando Spagnolo a Monasterace.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Locri, a disposizione dell’A.G..

Alle ore 10.30 sarà tenuta una conferenza stampa presso la compagnia carabinieri di Roccella Ionica.