Unime, siglato il Protocollo d’intesa tra l’Ateneo Peloritano e il Ministero della Scienza e della tecnologia cinese

unimeNell’ambito del Programma Quadro Comunitario “Horizon 2020”, stamane nell’Aula Magna dell’Ateneo Peloritano il Prorettore, prof. Rita De Pasquale e il Dr. Xing Jijun – Vice Direttore Generale  dell’Ufficio per la  Promozione della cooperazione scientifica e tecnologica Cina-UE  (CECO/CSTEC) del Ministero della Scienza e Tecnologia cinese – hanno siglato un protocollo d’intesa per promuovere iniziative finalizzate alla realizzazione di programmi congiunti di ricerca nelle aree scientifiche di interesse comune e favorire gli scambi culturali nelle aree di formazione, della didattica e della ricerca scientifica.

L’accordo, di durata quinquennale, costituisce l’inizio di una collaborazione tra l’Università di Messina e le Università cinesi di Wenzhou e Souzhou che potrà concretizzarsi in tutti i campi e le discipline di comune interesse e che si articolerà concretamente in accordi specifici, nei quali verranno definiti gli scopi della cooperazione scientifica, le modalità del suo svolgimento, le responsabilità e i risultati attesi.

La collaborazione, in particolare, si concretizzerà attraverso la mobilità di docenti, ricercatori, personale tecnico e amministrativo, studenti; la realizzazione di progetti di ricerca di comune interesse; lo scambio di informazioni, di pubblicazioni scientifiche e di altro materiale didattico e scientifico di interesse per entrambe le Istituzioni; iniziative comuni come Conferenze, seminari, etc. e l’uso reciproco degli strumenti di ricerca e accesso alle strutture delle due Istituzioni.

L’accordo è stato siglato durante un convegno sul tema “Challenges and Opportunities for Eu-China Cooperation in R&D”..

La prof. ssa De Pasquale, dopo aver ringraziato i delegati dell’Università di Messina, professori Signorino Galvagno, Giovanni Moschella, Gustavo Barresi, l’avv. Giuseppe Cardile, già direttore amministrativo del nostro Ateneo e il dott. Michele Genovese , Senior Officer dell’Ufficio di Brussels dell’Apre  che lo scorso anno con due visite preparatorie in Cina avevano dato l’avvio ufficiale alla firma della convenzione,  ha sottolineato che “con la sigla apposta oggi la collaborazione tra l’Ateneo peloritano e le Università cinesi dovrà svilupparsi in un ampio e diversificato quadro di iniziative non solo nel campo della ricerca”.

“Oggi”- ha concluso la prof.ssa De Pasquale- “lo sviluppo socio-economico non è più il problema di una singola regione o nazione , ma ha riflessi ed è condizionato dall’economia mondiale, ed è assolutamente utopistico credere che si possa realizzare uno sviluppo locale senza tener conto di ciò”.

Subito dopo il dr. Xing Jijun ha presentato il Progetto Dragon Star che supporta la partecipazione cinese al programma Horizon 2020 dell’Unione Europea .

Il dott. Michele Genovese dell’APRE-EU Liaison Office di Brussels, ha prima ringraziato l’avv. Cardile per la “splendida intuizione” avuta qualche anno fa nel portare avanti l’iniziativa concretizzatasi oggi.

Come si ricorderà infatti, l’avv.  Cardile si era recato  nella Repubblica Popolare Cinese per  presentare l’Università di Messina come potenziale promotore e beneficiario di iniziative di collaborazione.

Il dott. Genovese ha poi presentato il Progetto Horizon 2020 ed ha sottolineato la necessità che  “le opportunità che questo progetto offre vengano colte al più presto da una regione come la Sicilia che potrebbe trarre vantaggi enormi dai finanziamenti previsti a fronte della presentazione di idee vincenti”.

Subito dopo si è svolta una Tavola Rotonda, moderata dalla prof.ssa Daniela Baglieri (Prorettore e docente di economia e gestione delle imprese) , alla quale sono intervenuti il prof. Flavio Angileri, il prof. Eugenio Guglielmino, il prof. Luigi Mondello, la prof.ssa Francesca Pellegrino(CUST) e la dott.ssa Giusy Mandalari in rappresentanza dell’Università di Messina, l’ing. Gaetano Cacciola  del CNR-ITAE, il dott. Piero Guicciardi del CNR-IPCF, il  CNR-IAMC, il prof. Shen Bairong della Suzhou University e il prof. Feng Aixin della  Wenzhou University.

La delegazione cinese era composta , oltre che dal dott. Jijun, da Mr.Dong Keqin  Vice Direttore   del CECO/CSTEC, dal Prof. Feng Aixin (School of Mechanical Engineering)   rappresentante della Wenzhou University , dal Dr .Quian Fuliang Delegato del Rettore e dal Prof. Shen Bairong (Biology information and system technology) della Suzhou University.