Spadafora (Me): la Guardia Costiera sequestra reti da pesca illegali

guardia costieraLa Guardia Costiera di Milazzo ha sequestrato a Spadafora, in provincia di Messina, due reti da pesca da anni nella lista di quelle considerate fuori legge. La prima, una cosiddetta “spadara”, utilizzata per la cattura del pesce spada, ma che provoca la morte di molte creature protette, come tartarughe e delfini, è stata trovata a bordo di un peschereccio pronto per uscire in mare. La rete in questione era lunga oltre 3mila metri. Al proprietario dell’imbarcazione è stato comminato un verbale di 4.000 euro. Una seconda rete illegale, lunga oltre mille metri, utilizzata per la pesca del novellame, ed anch’essa di un tipo illegale, è stata invece trovata abbandonata sulla spiaggia.