Sicilia, inchiesta fondi formazione professionale: concessi gli arresti domiciliari all’ex assessore Luigi Gentile

tribunale1Il gip Luigi Petrucci ha concesso gli arresti domiciliari all’ex assessore della Regione siciliana Luigi Gentile, coinvolto nell’inchiesta sulla gestione dei fondi della formazione professionale e sugli appalti dei grandi eventi. Nei giorni scorsi l’ex esponente di Fli durante l’interrogatorio di garanzia aveva consegnato ai magistrati carte e documenti sostenendo di essere estraneo alle accuse che gli vengono mosse dalla Procura di Palermo. Secondo gli inquirenti, Luigi Gentile avrebbe ricevuto dal manager pubblicitario Faustino Giacchetto, considerato il grande manovratore di un sistema corruttivo, fondi per la la campagna elettorale del 2008, un viaggio in Tunisia con la famiglia, due appartamenti in uso nel centro di Palermo, uno in via Principe di Belmonte e uno in via Nunzio Morello, oltre biglietti e abbonamenti per assistere gratis alle partite del Palermo.