Sicilia, il Jovanotti Backup Tour il 6 luglio al Velodromo di Palermo

jovanotti backup tourDopo la tappa di Ancona e le due date a San Siro, il Jovanotti Tour arriva anche in Sicilia, il 6 luglio al Velodromo “Paolo Borsellino” di Palermo. Il Jovanotti Backup Tour, prodotto da Trident Management ed organizzato in Sicilia da Giuseppe Rapisarda, si preannunzia come uno degli eventi musicali piu’ attesi dell’estate 2013. ”Con questo concerto – dice Lorenzo Cherubini - vorrei portare nelle citta’ italiane una botta di energia. Come un grande flash, una fotografia in movimento, la radiografia di quanta vita c’e’ in ognuno di noi, per avere conferma che possiamo farcela. E’ una sfida, – aggiunge Jovanotti – una provocazione, un kolossal, una festa, un gioco. E’ un lavoro realizzato da un gruppo di persone che non si rassegna all’aria che tira, ma che come sempre e piu’ di sempre, prova a ribaltarla attraverso quello che sa fare: uno spettacolo di cuore, tecnologia, innovazione, divertimento, allegria, ritmo, energia”. Per mettere in piedi questo grande progetto, Jovanotti ed il suo management hanno mobilitato una produzione da ‘grandi numeri’: in Tour lavorano 250 persone (oltre alle maestranze locali), che spostano un palco di 600 metri quadrati, sormontato da una struttura lunga 65 metri ed alta 25 metri, su 22 autoarticolati. Un Tour che e’ una vera e propria impresa, nata per celebrare 25 anni di carriera, fatta di musicisti, videomakers, lightdesigners, scenografi, riggers, fonici, facchini, costumisti, ma anche collaboratori di ogni settore, cuochi ed autisti.
Nell’ambito di questo spettacolo,  tra l’altro, verrà utilizzato per la prima volta uno schermo cinemascope a led full Hd di ben 500 metri quadri, progettato e realizzato in Corea. Un megaschermo che accompagnera’ con una cascata di immagini anche dal vivo tutto lo show, supportato da un impianto audio di 450.000 watts, con laser e 600 punti luce. La scaletta del concerto ripercorrera’, attraverso 32 canzoni, 25 anni di hits straordinarie, di classici; una sorta di super greatest hits, un enorme dj set che sara’ scandito anche dai visual e dalle immagini live elaborate per lo show dai direttori artistici del Tour, Sergio Pappalettera ed i Ragazzi della Prateria, che hanno interpretato l’immensa produzione di Lorenzo Cherubini.