Sicilia, a Monreale nasce la prima “fattoria solidale”, Crocetta: “Progetti contro la povertà e l’emarginazione”

fattoria_solidale__800x600_A Monreale, nelle terre dell’ ex feudo Tagliavia di proprieta’ della Chiesa, e’ nata la prima ”fattoria solidale” siciliana. Gli ospiti della Missione Speranza e Carita’ di Palermo, potranno così autoprodurre pomodori, melanzane, cipolle e tenerumi e altre varieta’ di ortaggi e verdure in circa 40 ettari di terreno. Si tratta del primo progetto pilota avviato con la collaborazione della Regione siciliana che intende promuovere un nuovo modello di welfare capace di coniugare produzioni agricole, inclusione sociale, didattica per le scuole, valorizzazione del patrimonio e della sapienza della civilta’ contadina, rivitalizzazione del tessuto rurale. L’assessorato regionale alle Risorse agricole, infatti, ha gia’ pronto un disegno di legge per l’agricoltura sociale, che prevede anche l’istituzione di un fondo per finanziare progetti analoghi con risorse comunitarie. L’iniziativa al via da dicembre e’ stata inaugurata con la festa nelle colline dove sorge la fattoria, adiacenti l’omonimo Santuario della Madonna di Tagliavia. All’inaugurazione erano presenti il presidente della Regione Rosario Crocetta, l’assessore regionale alle risorse agricole Dario Cartabellotta, il fondatore della Missione Speranza e Carita’ Biagio Conte, l’attuale e l’ex arcivescovo di Monreale Michele Pennisi e Monsignor Salvatore Di Gristina. ”E’ un bell’inizio, credo che si possano fare tanti progetti di questo tipo. Anche di fronte alla crisi abbiamo la necessita’ di creare strumenti contro le poverta’ e l’emarginazione” ha detto il governatore della Sicilia Crocetta.