Scopelliti lancia “il Pdl in 100 piazze della Calabria” per “raccontare tutto quello che abbiamo fatto”

scopellitiIl Pdl in 100 piazze” e’ l’iniziativa politica programmata dal gruppo regionale del Pdl in stretto coordinamento con i vertici regionali e provinciali del partito. ”Saremo presenti in cento comuni calabresi nei quali diremo tutto cio’ che abbiamo fatto nell’interesse esclusivo della Calabria ma daremo soprattutto spazio a quell’ascolto e quel coinvolgimento che rappresentano la linfa vitale di ogni partito”, hanno stabilito i coordinatori all’incontro che si e’ tenuto questa mattina a Catanzaro. All’incontro non ha partecipato, in polemica con il coordinamento regionale, il coordinatore provinciale di Reggio Calabria Roy Biasi. ”In un grande partito, soprattutto se espressione di una sintesi tra culture e sensibilita’ derivanti da esperienze personali e storiche diverse, la dialettica non costituisce un limite ma anzi, se orientata al contributo costruttivo, puo’ essere un indiscutibile valore aggiunto”, rispondono i vertici del partito regionale in una nota. ”Ma in un grande partito -prosegue il documento- vale anche l’evidente verita’ che ogni contributo e volendo anche ogni polemica deve avere come fondamento analisi ancorate alla realta’ e ad inoppugnabili dati di fatto; se i contributi e le voci critiche sono svincolate dalla concretezza dei percorsi, delle scelte e dei risultati rischiamo solo di doverci confrontare con punti di vista pregiudizialmente o strumentalmente critici”. Il Pdl in Calabria, diretto dal governatore Giuseppe Scopelliti e dal vicario Antonio Gentile, ”gode di ottima salute”, affermano i coordinatori, i quali precisano poi che ”le polemiche su doppi incarichi, su metodi non inclusivi, sulla necessita’ di cambiare passo sono francamente smentite dai fatti ed ingigantite, spesso ad arte, da chi evidentemente ha tutto l’interesse ad indebolire il Pdl”.